Artemisia Gentileschi, a breve uno sportello antiviolenza anche ad Alassio

Uno sportello antiviolenza anche nella Città del Muretto. Sarà in arrivo a breve, ad Alassio, una sede locale dello Sportello “Artemisia Gentileschi”, realtà nata nel gennaio 2011 da un’iniziativa dello Zonta Club Alassio Albenga in collaborazione con Caritas, come primo ascolto di donne che si trovano in una situazione di momentanea difficoltà, che hanno subito o subiscono violenza.

Nel prossimo futuro, anche ad Alassio volontarie formate all’ascolto saranno a disposizione per rispondere alle esigenze di donne vittime di violenze, che potranno usufruire anche di consulenze legali e psicologiche. Lo Sportello è composto da volontarie che si occupano dell’ascolto sia telefonico sia personale. Viene garantito l’assoluto anonimato. Le donne che si rivolgono allo Sportello sono donne che: subiscono o hanno subito violenza fisica, psicologica, economica, in ambiente familiare; subiscono o hanno subito violenza sul luogo di lavoro (mobbing, molestie sessuali, ecc.).

L’iniziativa è sostenuta dal Comune di Alassio, con l’impegno particolare dell’Assessorato alle Politiche Sociali. Con la sede di Alassio salgono a quattro le sedi operative dello Sportello Artemisia Gentileschi, operante dal 2011 ad Albenga e Loano e dal maggio scorso anche a Finale Ligure.

“Lo Sportello Antiviolenza rappresenta un servizio di grande utilità per il territorio, una risorsa fondamentale sul fronte del sociale. Siamo orgogliosi che anche la Città di Alassio possa ospitare una sede dello Sportello e ringraziamo lo Zonta Club e la Caritas per l’impegno affinché ciò diventi realtà nel prossimo futuro. Totale disponibilità da parte della nostra Amministrazione a collaborare e a sostenere questa iniziativa”, commenta Monica Zioni, Vice Sindaco di Alassio con delega alle Politiche Sociali.

Telefonando al 0182-571517 o allo 019-670184 si trova una volontaria 24 ore su 24, con la quale fissare un appuntamento.