Liguria, Garante dell’infanzia: dopo sei mesi Ferrando torna a sollecitarne la nomina

Valter Ferrando

“Non si perda altro tempo e si nomini il Garante regionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”. A chiederlo con una lettera al presidente del Consiglio regionale Bruzzone è il consigliere regionale del Partito Democratico Valter Ferrando.

“La mia richiesta precedente risale al 23 settembre scorso – scrive l’esponente del Pd – e adesso sono a sollecitare nuovamente il presidente del Consiglio regionale affinché venga attivato il procedimento di nomina per l’elezione di questa figura istituzionale così importante, già istituita e regolata tramite le leggi regionali 12/2006 e 9/2007”.

In considerazione “dell’importanza e dell’elevato valore che riveste l’istituzione del Garante dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza – conclude Ferrendo – ampiamente condivisa da tutte le forze politiche presenti in questa assemblea legislativa, nonché da parte dell’esecutivo regionale, mi rivolgo a lei, presidente, affinché coinvolga le sedi competenti per riprendere al più presto l’iter procedurale di avvio di tale proposta di nomina”.