Ludopatie e orari ridotti Slot Machine ad Albenga, Di Lieto (M5S): “Nessuno deve essere lasciato indietro”

Francesco Di Lieto

Albenga. Nell’ultimo Consiglio comunale è stata approvata la delibera, presentata dal M5S, di regolamentare l’orario di funzionamento delle “macchinette” VLT e Slot Machine sul territorio ingauno. Si potrà giocare 8 ore al giorno, dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 22.00. Chi verrà sorpreso giocare nelle fasce orarie vietate, verrà sanzionato dai vigili urbani.

«Siamo consapevoli – commenta il consigliere Francesco Di Lieto, portavoce del M5S Albenga –che si tratti di un primo, piccolo passo per tentare di limitare il sempre più dannoso è dilagante fenomeno della ludopatia, o gioco d’azzardo compulsivo, dipendenza, classificata dal Ministero della Sanità al pari di quella per l’alcool e droga, che costa, in termini sociali, sanitari e medici, miliardi di euro ogni anno alle casse statali, ma approvare un atto di questa valenza etica e sociale era dovuto nei riguardi di tutti coloro che, anche sul nostro territorio, hanno vissuto e vivono questo dramma».

Contro la delibera, in Consiglio comunale si sono espressi le minoranze di FI e Lega Nord, ritenendola inadeguata. «Chi critica tale risultato – sostiene Di Lieto – auspicando il “divieto totale del gioco d’azzardo”, sa bene (e finge in modo ipocrita di non sapere) che il Comune non può emettere atti contrari alla legge nazionale (fino a prova contraria, il gioco d’azzardo è legalizzato e normato) e sa altrettanto bene che il Sindaco non è un Satrapo, che decide dittatorialmente circa orari delle attività commerciali, ma che deve ricevere indirizzi al riguardo, da parte del Consiglio Comunale, come prescritto dal TUEL, testo unico degli enti locali, onde evitare ricorsi al TAR».

«Purtroppo, finché avremo un Governo biscazziere, che ha condonato, solo pochi anni fa, 98 miliardi di euro ai concessionari del gioco d’azzardo, che induce, con campagne pubblicitarie martellanti, le persone verso questa pratica, promettendo guadagni facili e ricchezze, sarà sempre una battaglia impari, ma ogni cambiamento inizia da un piccolo passo e, anche ad Albenga, questo è stato fatto grazie al Movimento 5 Stelle. Nessuno deve essere lasciato indietro», conclude il consigliere Francesco Di Lieto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*