Aperto a Loano il centro di produzione pasti comunale

Loano Centro produzione pasti

Loano. Ha aperto a Loano il centro di produzione pasti comunale. La nuova cucina produrrà in media 400 pasti che serviranno per la casa di riposo, la scuola dell’obbligo, i pasti a domicilio e il campo solare.
“Dopo vent’anni – dice il Sindaco Luigi Pignocca – torna a Loano la cucina comunale, un moderno centro di produzione dei pasti che consentirà di ridurre il tempo tra il confezionamento e la somministrazione del cibo, con un notevole miglioramento della qualità. Accurata sarà la selezione delle materie prime, con l’utilizzo di molti alimenti biologici e a chilometro zero. La nuova cucina garantirà una ristorazione sicura e che tiene conto delle diverse diete alimentari dei fruitori.”

“Il nuovo centro pasti comunale – spiega l’Assessora ai Servizi Sociali Luca Lettieri – è stato realizzato grazie ad un intervento di adeguamento della cucina della Residenza Protetta A. Ramella. La Ditta CIR Food Cooperativa Italiana di Ristorazione in sede di gara d’appalto ha incluso nell’offerta l’investimento di 120mila euro per l’ampliamento e l’allestimento dei locali, così da poter passare dalla produzione di 100 a 400 pasti giornalieri.”

Vincitrice dell’appalto, la CIR Food gestisce con personale specializzato la preparazione, confezione e consegna dei pasti seguendo rigorose procedure.

I rapporti tra il Comune e la ditta Cir sono regolamentati da un capitolato d’appalto predisposto al momento della gara con particolari condizioni che garantiscono l’igiene e la sicurezza non soltanto in fase di preparazione dei piatti ma anche nella scelta delle materie prime.

I fornitori devono infatti rispettare standard molto elevati e i prodotti vengono controllati in ogni fase della lavorazione attraverso un sistema di autocontrollo che prevede monitoraggi specifici per singole fasi produttive e programmi di verifiche microbiologiche.
I menù, adeguati alle diverse esigenze e differenziati, vengono concordati dai nutrizionisti della CIR con la Commissione Mensa Scolastica e il medico della casa di risposo.

Nello svolgimento del servizio grande attenzione viene data all’ambiente con l’uso di piatti biodegradabili, molti alimenti biologici e a chilometro zero. Nella mensa scolastica, inoltre, viene confermato l’utilizzo del sistema di depurazione dell’acqua, che consente di non utilizzare le bottiglie di plastica.