Diversamente Speleo: evento alle Grotte di Borgio Verezzi

Sabato 13 giugno le Grotte di Borgio Verezzi resteranno 2417 Sala Gull. Ezechiele Villavecchiaeccezionalmente chiuse al pubblico in occasione dell’iniziativa Diversamente Speleo, un evento straordinario organizzato da speleologi proveniente da diversi gruppi CAI e SSI genovesi e liguri, con la collaborazione di operatori socio sanitari ed educatori di ragazzi diversamente abili. L’evento è patrocinato dalla Regione Liguria.

“Diversamente Speleo” nasce dall’incontro tra Matteo Turci e i gemelli Giotto e Giulio, due ragazzi diversalmente abili che hanno mostrato fin da subito molta curiosità verso la passione di Matteo: la Speleologia. E’ proprio con il suo gruppo (lo Speleo Club Forlì) che Matteo dà il via a questa iniziativa organizzando le prime due uscite alla Grotta Tanaccia a Brisighella nell’aprile 2011 e nel giugno 2012. L’entusiasmo e il richiamo mediatico fanno poi uscire l’iniziativa oltre i confini dell’Emilia Romagna e nell’ottobre 2012 viene organizzata l’uscita alla Grotta dell’Arco di Bellegra con la collaborazione dell’Associazione “Macchina del Tempo”(Campania), la Scintilena (Umbria) e il Gruppo Speleo Archeologico Vespertilio (Lazio). Con l’uscita organizzata nel giugno 2013 alla Grotta della Beata Vergine di Frasassi, “Diversamente Speleo” conferma il suo successo. La presentazione a Casola 2013 ha così tanto richiamo che in tutte le regioni italiane prendono campo iniziative affini, dal Friuli Venezia Giulia alla Sicilia. Nel luglio 2014, il progetto si sposta alla Grotta Buso della Rana a Monte di Malo (VI), con bel 120 partecipanti.

Siamo nel 2015, e quest’anno il progetto approda in Liguria, a Borgio Verezzi, nelle suggestive Grotte note per essere “le più colorate d’Italia”: l’Amministrazione Comunale che gestisce il sito, ha deciso di rendere possibile l’evento chiudendo le Grotte al pubblico e riservando l’intera giornata al progetto. Le Grotte di Borgio sono state selezionate per alcune precise caratteristiche (sviluppo orizzontale, facile percorribilità interna, ingresso e via di accesso limitrofi alla strada carrabile, disponibilità nei pressi di servizi igienici…) ma precisiamo che le stesse normalmente non sono accessibili ai disabili: per la loro particolare conformazione naturale, presentano infatti un percorso proibitivo per chiunque abbia difficoltà di deambulazione.

Come potranno quindi i ragazzi diversamente abili visitare le Grotte? Il progetto si realizzerà grazie al sodalizio fra lo Speleo Club Gianni Ribaldone di Genova, il Gruppo Speleologico CAI di Bolzaneto, il Gruppo Speleologico CAI di Savona e Goa Canyoning di Genova, e grazie alla collaborazione di operatori volontari che gratuitamente metteranno a disposizione tempo, attrezzature e competenze per permettere a queste persone di fare un’esperienza significativa e decisamente alternativa rispetto a quelle che caratterizzano la loro quotidianità.

Sabato 13 giugno è previsto l’ingresso in grotta di piccoli gruppi di ragazzi diversamente abili accompagnati da speleologi, educatori, operatori socio sanitari, nonché dalle guide in servizio presso le Grotte di Borgio, che permetteranno di visitare in sicurezza la cavità. Le barelle per i pazienti non deambulanti verranno messe a disposizione dal Soccorso Alpino.

Tutti gli operatori coinvolti sono persone appositamente formate per agire in questo tipo di situazione: l’organizzazione non ha lasciato nulla al caso, preparando ogni aspetto dell’evento, a completa tutela di tutti i partecipanti.

Al termine, oltre al rinfresco, per tutti i ragazzi aderenti ci sarà la consegna degli attestati che resteranno a futura memoria di questo evento eccezionale: un’esperienza straordinaria e gratificante sia per i ragazzi diversamente abili, sia per gli operatori che li accompagneranno.

 L’Amministrazione Comunale di Borgio Verezzi è onorata di poter ospitare Diversamente Speleo Liguria, aprendo eccezionalmente per la prima volta le Grotte a persone diversamente abili.

* Nella foto (di © Ezechiele Villavecchia): Sala di Gulliver