Alassio, risolti i problemi con Arte; Melgrati: “soddisfazione per la soluzione delle due criticità evidenziate”

“C’è voluta una delibera della Giunta Regionale, la n. 1281 del 17 di ottobre, Marco Melgrati fpA1sx Mper sistemare il caso della madre e del bambino tornati a vivere con i genitori presso le case popolari di Alassio, dopo che la donna aveva spostato la propria residenza in altra sede”. Lo fa sapere il capogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale Marco Melgrati che continua: “infatti questa delibera ha introdotto l’istituto della ospitabilità temporanea, prima impossibile, e ci piace pensare che sia stata la nostra sollecitazione a “costringere” l’assessore Boitano a introdurre questa nuova normativa, che risolve questo ed altri casi che fino a ieri sembravano irrisolvibili”.
Continua l’esponente di Forza Italia: “un poco più complicata la vicenda della famiglia che è prima in graduatoria ad Alassio, quella di Mario Riboldi. Dopo che la graduatoria è stata pubblicata per 30 giorni ad Alassio (non sono state presentate osservazioni), è stata trasmessa ad Arte. Essendoci alcuni ex equo tra i classificati nell’elenco, la CRER, Commissione Regionale per l’Edilizia Residenziale deve riunirsi per stabilire le priorità tra gli ex equo; mi è stato comunicato che è stata convocata per il 31 ottobre, e il 1 di novembre trasmetterà la graduatoria definitiva al Comune di Alassio. A questo punto il Comune, per legge, dovrebbe pubblicare all’albo pretorio per ulteriori trenta giorni, ma il Sindaco potrebbe forzare la procedura e assegnare la casa almeno alla famiglia prima classificata, cioè a quella di Mario Riboldi. Altrimenti Mario, la moglie disabile e la figlia malata dovranno attendere fino ai primi di dicembre per vedere terminare una odissea durata anni e anni”.
“È incredibile che per avere un po’ di giustizia sociale bisogna gridare forte. E’ incredibile che per sistemare una situazione che appariva ovvia, ma che per la legge e i regolamenti appariva irrisolvibile. E’ incredibile che si sia dovuta approvare una delibera di Giunta Regionale per risolvere un problema che apparentemente non era tale. Ringrazio comunque l’assessore Boitano e l’amministratore unico di Arte Savona per la disponibilità”, conclude il capogruppo di Forza Italia Marco Melgrati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*