ASL2 savonese: per il caso sospetto, esclusa diagnosi di infezione da virus Ebola

In riferimento al “caso sospetto di contagio da virus Ebola” all’Ospedale San Paolo per una 36enne nigeriana rientrata in città dopo una vacanza nel suo Paese d’origine, riportato dalle camice bianco stetoscopio xG00cronache odierne di alcuni giornali, e che ha visto nella giornata di ieri la corretta applicazione dei protocolli ministeriali e regionali per la prevenzione del contagio da parte dell’ASL2 savonese, l’azienda sanitaria precisa che “l’intenso lavoro del personale sanitario ha consentito già nella tarda serata di ieri di escludere la diagnosi di infezione da virus Ebola”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*