Albenga, Schneck smentisce: “mio avvicinamento o addirittura confluenza nel PD? Pura fantasia”

“Le illazioni su un mio avvicinamento, o addirittura confluenza, al PD sono Roberto Schneck 2014pura fantasia; oppure, illazione per illazione, veleni sparsi da coloro che si sono sentiti destinatari dei miei poco lusinghieri apprezzamenti dei giorni scorsi che confermo” (vedi qui Corsara 27-5-2014). Arriva così la smentita da parte di Roberto Schneck, in questi giorni nell’occhio della polemica dopo la sua rottura e fuoriuscita da Forza Italia e sue dimissioni da assessore provinciale (vedi qui Corsara 29-5-2014).

«Il gioco preferito di questi giorni dei miei detrattori politici è ovviamente quello di farmi apparire come un traditore che ha lasciato Forza Italia per andare con i “Comunisti”, spiega Schneck: «È tutto secondo il più classico dei copioni di chi non può avere argomenti credibili contro di me.Come mia consuetudine ho avuto il carattere ed il coraggio di prendere e motivare la mia scelta sofferta di lasciare un “Partito” a cui ho dedicato con passione e dedizione 19 anni della mia vita».

«Sebbene gli atti e gli intendimenti del Segretario del PD Matteo Renzi siano caratterizzati, a parere anche di autorevoli esponenti delle diverse parti sociali al di sopra di ogni sospetto, da un’impronta liberale ben distante dal “comunismo d’altri tempi”, il Partito Democratico è stato, è e rimane collocato in quell’area di sinistra contro la quale mi sono costantemente battuto nel corso della mia lunga militanza politica che oggi non intendo affatto rinnegare. Pertanto le illazioni su un mio avvicinamento, o addirittura confluenza, al PD è pura fantasia; oppure, illazione per illazione, veleni sparsi da coloro che si sono sentiti destinatari dei miei poco lusinghieri apprezzamenti dei giorni scorsi che confermo».

«La vetero politica è anche quella che considera disdicevole un’espressione di ringraziamento a rappresentanti di Istituzioni con i quali ho collaborato con stima reciproca pur nella diversità di collocazione partitica. Questa è la politica che rinnego e quindi oggi quello che sento è una grande voglia di disintossicazione da miasmi di Partito. Non vedo un mio futuro, almeno prossimo, con qualche tessera di Partito in tasca», conclude Roberto Schneck.

3 Comments

  1. Quoto in pieno Infingardo, guardate gli scandali che stà mettendo in atto Vaccarezza. Un saluto

  2. ….comunque una delle poche persone serie e coerenti del centro destra nel “vecchio” panorama politico Albenganese!!!

  3. nessuno ha detto che avrebbe preso la tessera di partito, infatti non ne prenderà, per ora!!
    Altro discorso è che sarà candidato in lista civica a sostegno del candidato alla presidenza della ragione per il centrosinistra!! Chiaro Roby ?

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*