Terremoto post elettorale: Roberto Schneck si dimette dalla carica di assessore provinciale

Dopo la rottura e l‘uscita da Forza Italia ufficializzata martedì (vedi qui Corsara 27-5-2014), inevitabili le dimissioni da parte di Roberto Schneck Roberto Schneck microfonoda assessore provinciale: «Oggi, 29 Maggio 2014 alle ore 10.00 presso il suo Ufficio, il Presidente della Provincia di Savona Angelo Vaccarezza mi ha chiesto di dimettermi dalla carica di Assessore Provinciale. Immediatamente mi sono recato dal Segretario Direttore Generale della Provincia ed innanzi a Lei mi sono dimesso espletando tutte le formalità di rito. Ho quindi restituito al Presidente Vaccarezza le Deleghe a Lavori Pubblici, Logistica, Strade, Viabilità, Edilizia Scolastica e Patrimoniale, Pubblica Istruzione», dichiara lo stesso Roberto Schneck.

«Intendo ringraziare di Cuore il Direttore Generale Dott.ssa Colangelo, i miei Dirigenti Ing. Gareri e Dott.ssa Antolini, le Posizioni Organizzative Dott. Falco, Ing. Briano, Arch. Ferro, tutti i Funzionari, dipendenti e cantonieri, senza il lavoro dei quali, non avrei potuto tirare le somme di un bilancio molto positivo che, in anni così difficili e con risorse sempre più insufficienti, mi hanno permesso di fare lavori per circa 30.000.000,00 di Euro assicurando anche i servizi essenziali ai cittadini quali la manutenzione invernale (sgombra neve ecc…) ed il riscaldamento nelle scuole (servizi essenziali che sembrano banali ma che spero il mio successore sarà capace di garantire). Un sentito ringraziamento alla mia Segreteria, alle bravissime ragazze dell’Ufficio Comunicazione Stampa e a tutto il personale dell’Ente».

«Ringrazio anche tutti i 69 Sindaci della nostra fragile ma meravigliosa Provincia, tutti i Dirigenti Scolastici e la Regione Liguria in particolare il Presidente Burlando, l’Assessore Paita e il Dott. Medici con i quali sono stato a stretto contatto nella più totale sintonia e collaborazione nei momenti più difficili (alluvioni e frane) e dai quali ho imparato tanto».

«Sono stato Assessore della Provincia di Savona dal 14 Novembre 2011 ad oggi, quindi due anni e mezzo nei quali ho avuto modo di imparare tanto sul come si fa l’Amministratore Pubblico soprattutto grazie anche alle Deleghe molto importanti ed impegnative che ho gestito e, su richiesta, ho lasciato l’incarico a meno di un mese dalla scadenza del Mandato Elettorale. Sono diventato Assessore Provinciale per volere del Presidente Angelo Vaccarezza e del Vice Presidente del Consiglio Provinciale Gianfranco Sasso. Ringrazio entrambi per avermi dato questa impegnativa ma bella possibilità di crescita personale ed amministrativa. Sono certo di averli ripagati con un comportamento di totale onestà, sincerità e spirito di abnegazione. Auguro sinceramente a Vaccarezza e a Sasso ogni bene per il proseguo della loro carriera ma, evidentemente, da oggi e per il futuro le nostre strade prendono direzioni diverse», conclude Schneck.

6 Comments

  1. Caro informatissimo amico, è vero mi sono espresso male, in verità mi riferivo ad una lista civica di appoggio al candidato presidente!!
    La mia non è acredine è solamente disgusto per i saltimbanchi della politica che non riuscendo a sfondare nella loro professione cercano appagamento nello scaldare pubbliche e comode poltrone!!!

  2. Carlo Alberto lo sanno da xxmiglia a spezia che Schneck è nella lista civica del presidente. Ma avrà lo stesso poche chance perchè su Sv i posti son quasi tutti PD e di certo almeno uno per FI.

  3. Caro Ingauno, la tua acredine e pari alla tua non conoscenza e fatti. Il listino per l prossime regionali non ci sarà più. Un saluto

  4. Che partito Forza Italia! Quando ne hanno uno buono lo fanno fuori! vedi Barbero,Pastorino,Boscaglia,Vannucci,DiStilo,ecc.ecc.Il PD ringrazia…..

  5. c’è già il listino presidenziale di centro sinistra che lo aspetta per le prossime regionali!!! che personaggione!!

  6. Per coerenza il sig. Schneck avrebbe dovuto dimettersi di sua spontanea volontà prima di sparare a zero sul partito grazie al quale ha ottenuto l’incarico, senza attendere la doverosa richiesta del Presidente Vaccarezza. Ma pretendere coerenza da certi personaggi è un’utopia, purtroppo!
    Siamo tutti curiosi di vedere dove si piazzerà ora l’ex assessore…sicuramente dove vengono perseguiti meglio i suoi interessi…ops scusate il lapsus freudiano..i suoi valori!!!

I commenti sono bloccati.