trentatreesima edizione del Corso Propedeutico di Chirurgia della Mano

La trentatreesima edizione del Corso Propedeutico di Chirurgia della Mantero 1982Mano, organizzata come sempre dalla Fondazione savonese per gli studi sulla mano in partnership con la ASL 2 “savonese”, con il generoso sostegno economico della Fondazione De’ Mari, prenderà l’avvio domenica 25 Maggio alle ore 17 nella caratteristica location della sala della Sibilla, presso la fortezza del Priamar. Sul palco, a rivolgere il rituale saluto ai corsisti e ai presenti, con Giorgio Novara nella veste di moderatore dell’evento, si alterneranno il Sindaco di Savona, Federico Berruti, il Prof. Francesco Franchin, Direttore della Clinica Ortopedica dell’Università di Genova, il Presidente della Fondazione savonese per gli studi sulla mano Carlo Cerva, il Dott. Luciano Pasquale, Presidente della CARISA ed infine il Prof. Rossello per la consueta sintesi dell’attività lavorativa e scientifica condotta dalla Chirurgia della mano savonese, sempre più proiettata in un ambito internazionale. Quest’anno, al novero delle Scuole di Specialità di Ortopedia e di Chirurgia Plastica che già da tempo hanno integrato il proprio programma didattico con il Corso savonese, come le Università di Genova, Pavia, Milano e Padova, si è aggiunta l’Università di Messina, a ulteriore conferma del valore scientifico e didattico della Scuola savonese. Seguirà la cerimonia di conferimento del 1° premio d’arte “Renzo Mantero”, organizzato dai Rotary club di Savona e La Spezia, dedicato agli studenti degli Istituti artistici savonesi e spezzini che si sono cimentati nel produrre opere sul tema “La mano nel lavoro”.

Concluderà la giornata il consueto Concerto offerto alla cittadinanza da Maestri di grande rilievo internazionale come Marco Fornaciari al violino, Leonardo Colonna al contrabbasso, Guido Andreolli al clavicembalo e Jacopo Bigi al violino, che eseguiranno un programma basato su musiche di Mozart e Vivaldi.

Il Corso avrà quindi inizio lunedì 26 maggio, con 72 partecipanti provenienti da pressoché tutte le regioni Italiane, accomunati dalla giovane età e da un fortissimo interesse per il complesso mondo della Chirurgia della mano. Ad integrare le lezioni dei membri dell’equipe di Chirurgia della mano, si sono aggiunte le lezioni dei Radiologi, Anestesisti, Neurologi, Reumatologi del nostro ospedale e le lezioni di riabilitazione dei fisiatri e fisioterapisti dalla ASL 2.

Dopo le lezioni frontali mattutine tutti i corsisti dalle 15 alle 17 prenderanno parte a diversi workshops che spazieranno dalle tecniche di esecuzione dei bendaggi, alle tecniche di sutura tendinea o di impiego di particolari presidi chirurgici quali placche, fissatori esterni o ancore da re inserzione legamentosa.

Di grande importanza i contributi degli ospiti: il Dott. Riccardo Luchetti, attuale Presidente della Società Italiana di Chirurgia della Mano e il prof. Giorgio Pajardi, Direttore della scuola di specialità di Chirurgia plastica dell’Università di Milano e Past President della Società Italiana di Chirurgia della Mano.

La 33° edizione del corso propedeutico di Chirurgia della Mano si concluderà il 30 maggio con la consueta consegna degli attestati di partecipazione e dei souvenirs in ceramica gentilmente offerti da Vittoria e Sandro Soravia e da Giovanni Rossello, da sempre vicini al Centro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*