Elezioni: assessore regionale Berlangieri a Campochiesa per sostenere Talea d’Albenga e Cangiano sindaco

Assemblea affollata, ieri, a Campochiesa per l’incontro pubblico, talea d'Albenga Passino Berlangieri Cangianoorganizzato da Alberto Passino della lista civica “Talea d’Albenga” che, alle prossime Amministrative del 25 maggio, sostiene la candidatura a sindaco dell’avvocato Giorgio Cangiano.

E a supportare “Talea d’Albenga” e Cangiano è arrivato anche l’Assessore Regionale al Turismo Angelo Berlangieri, invitato da Talea d’Albenga, che ha sottolineato come il turismo possa rappresentare un punto di forza straordinario per la nostra Riviera e per tutta la Liguria.

«Non esiste un centro storico e una località altrettanto ricca come Albenga – ha detto Berlangieri -. Il centro storico ingauno non è secondo a nessuno e non valorizzare questa ricchezza è pressoché assurdo, anche perché il turismo è l’unica economia che non abbandona mai il territorio perché a differenza delle fabbriche non è “smontabile”. Per di più il turismo è un’economia che sta crescendo in tutto il mondo. Per cui non approfittare in un momento di crisi di un valore economico che sta crescendo significa essere degli sciocchi».

Un riferimento assai chiaro al fatto che finora Albenga non ha prestato l’attenzione dovuta ai suoi tesori, in primis, appunto il centro storico. Cangiano ha sottolineato che sarà importante che chi siederà in consiglio comunale continui a svolgere il proprio lavoro per mantenere i contatti con la realtà e non incorrere nell’errore di calare scelte e disposizioni dall’alto. «Albenga è una città unica, abbiamo potenzialità enormi che tutti ci invidiano come il centro storico, un entroterra meraviglioso e frazioni che non possono essere cercate solo in campagna elettorale – ha detto Cangiano -. Bisogna recuperare i contatti con la Regione che crede nelle potenzialità della nostra città e bisogna riprendersi il ruolo di Comune capofila. Invito pertanto tutti ad andare a votare domenica 25 maggio e non perdere l’occasione di cambiare il futuro della nostra città».

Alberto Passino, padrone di casa a Campochiesa, ha ricordato ai tanti intervenuti all’incontro, che una particolarità di “Talea d’Albenga” sta nel fatto che ha un candidato in rappresentanza di ogni frazione oltre che delle varie zone cittadine e pertanto è molto ben radicata in tutta la città. «Il mio invito è di non disperdere il voto ma scegliere bene chi puo’rappresentare al meglio il proprio territorio». In conclusione della serata, che ha regalato momenti anche di piacevole divertimento con la proiezione di video inerenti anche quella accoglienza turistica che ha reso “tristemente” nota la nostra Liguria come la terra della “torta di riso finita”, sono state distribuite alle signore le talee di margherite che addobbavano il tavolo dell’aperitivo offerto ai partecipanti.

Nuovo appuntamento, questa sera, alle ore 19, in piazzetta delle Erbe con “Talea d’Albenga”, con un’apericena durante la quale saranno condivisi con tutta la cittadinanza i risultati e le idee raccolte durante il Talea Cafè.

1 Comment

  1. Un piddino regionale, presentato dal renziano “padrone di casa a Campochiesa”, a sostegno della lista detta “civica” che a sua volta sostiene un candidato sindaco del PD.
    …si dice “civica” :-O
    (ma pensano che gli elettori siano così ingenui?)

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*