Andora: a Sergio Torrengo un riconoscimento per i suoi sessantasei anni di attività

Il Comune di Andora ha consegnato a Sergio Torrengo un riconoscimento Andora riconoscimento a Sergio Torrengoper i suoi sessantasei anni di attività. Classe 1932, ha iniziato la sua attività ad Andora nell’immediato dopo guerra, intuendo l’importanza di dare un mercato nazionale ed internazionale alle produzione agricole della piana andorese. La sua azienda, la Fitimex, da 35 anni ad Albenga, ha raggiunto un fatturato di 50 milioni di euro e dà lavoro a circa un centinaio di persone.

“Il suo lavoro ha salvaguardato nel passato e ancor oggi l’esistenza di molte imprese agricole di Andora e Liguri dando lavoro a molte persone- ha detto il Sindaco Franco Floris – Anche in questo momento di crisi, è un’azienda che non ha abbandonato la Liguria. Andora è orgogliosa di avere avuto Sergio Torrengo e la sua famiglia fra i suoi cittadini e che la sua attività sia partita proprio da qui”.

Nel corso della cerimonia Sergio Torrengo ha ricordato gli esordi della sua attività. La prima impresa economica della sua famiglia risale ai primi del ‘900.

“Mi ricordo il mio primo giorno di lavoro: era il 18 luglio 1948– ha detto al Sindaco Franco Floris ed ai componenti della Giunta Comunale che lo hanno accolto in Comune accompagnato dal figlio Paolo Torrengo –. Lo ricordo con precisione perché erano giorni di grande tensione per l’attentato a Togliatti che si sciolse con la notizia della terza vittoria consecutiva di Gino Bartali al Tour de France. La mia famiglia è sempre stata legata ad Andora. La prima attività, una tabaccheria, la aprì mio nonno nel 1902 arrivando da Monaco dove era nato”.