Elezioni Albenga- Parla il M5stelle dopo le polemiche su incontro Yepp

YEPPDopo le polemiche scoppiate ieri, a causa dell’accusa di strumentalizzazione – mossa alla candidata Guarnieri – da parte dei 4 sindaci presenti all’incontro con lo Yepp (NdR: vedi Corsara 29-4-2014), oggi  a stigmatizzare l’accaduto  sono il candidato Ivano Corallo con i suoi sostenitori: «il Movimento 5 Stelle di Albenga  è stato invitato ad uno degli incontri più  piacevoli e allegri di questo periodo pre-elettorale. Gli splendidi ragazzi del  gruppo Y.E.P.P. hanno invitato tutti i candidadi sindaci della città per  presentare il lavoro fatto negli ultimi anni. Y.E.P.P. è un acronimo che tradotto forse in maniera un po’ impropria, vuole significare “progetto di parternariato per dare forza ai giovani” e nasce qualche anno fa in Germania per combattere il disagio giovanile. È presente in diversi paesi europei e non solo. Ad Albenga è attivo a partire dal 2007 e da allora ha realizzato sul territorio ingauno decine di progetti aventi come focus le problematiche sociali di queste zone: l’inclusione sociale, l’integrazione e la mancanza di luoghi di aggregazione giovanile».

«Durante l’incontro i ragazzi ci hanno mostrato due cortometraggi realizzati da loro nell’ultimo anno, lavori davvero molto interessanti, che sono valsi al gruppo anche alcuni riconoscimenti internazionali. E’ stato davvero piacevole vedere la soddisfazione e l’orgoglio negli occhi di questi giovani, che rappresentano un vero e proprio vanto per la città di Albenga».

«Ci siamo resi conto che questo progetto, oltre che essere un piccolo gioiello dal punto di vista sociale, lo è anche per quel che riguarda l’aspetto economico, infatti tutte le sue iniziative sono finanziate da fondazioni private. In un periodo di austerity come quello di questi ultimi anni, trovare un’iniziativa non pubblica che riversa così tanti fondi nelle attività legate alle politiche giovanili di un Comune, è un piccolo miracolo da proteggere e preservare. I ragazzi ieri ci hanno dato una grande lezione, dimostrandoci di non volere nulla dai candidati, se non un po’ di considerazione, senza strumentalizzazioni o altro».

«Chi strumentalizza i ragazzi e li usa per i propri scopi elettorali, non solo dovrebbe vergognarsi, ma dovrebbe scusarsi con ognuno di loro. Lo Y.E.P.P., come ci hanno sottolineato i giovani presenti, è uno splendido progetto apartitico e apolitico e proprio in questo trova la sua forza. Chi vuole mettergli un “cappello”, chi si presenta e fa le solite promesse da marinaio, chi ruba i meriti ai ragazzi, non fa altro che danneggiarlo e alcuni dei candidati presenti ieri, dovrebbero tenerlo ben presente e dato che gli unici protagonisti dell’incontro non erano i candidati, ma bensì i ragazzi, eviteremo di distogliere l’attenzione da loro, come aimè, hanno tristemente fatto altri. È obiettivo del Movimento 5 Stelle dare il massimo appoggio possibile a questo progetto, sostenendolo e dandogli tutta l’autonomia che gli serve, per continuare a fare quello che ha sempre fatto: un lavoro splendido. Continuate così», conclude il comunicato del Movimento 5 Stelle.

IMG_3061 (600x800)