Elezioni Andora: per il candidato sindaco Morelli iniziati gli incontri con la cittadinanza

Come annunciato la Lista Civica “Andora Domani” ha iniziato gli incontri Paolo Morelli foto vetrine sede  elettoralecon i cittadini di Andora. Dalle prime riunioni svolte nell’entroterra, dicono i sotenitori della lista, “è emerso un interesse particolare per gli argomenti proposti dai candidati di Morelli. Principalmente si tratta di problematiche correlate alla mancanza di lavoro, alla necessità di incrementare il turismo, di aiutare il commercio, l’agricoltura e l’artigianato come motori dell’economia cittadina. Tanti cittadini hanno voluto confermare e ribadire che ad Andora arrivano sempre meno turisti, che c’è meno lavoro per tutti e che anche qui gli effetti della crisi iniziano a farsi sentire pesantemente”.

Altre problematiche sollevate dai cittadini “sono collegate alla viabilità stradale nell’entroterra, alla precaria situazione delle strade, ai rifiuti abbandonati in aree non idonee. I cittadini hanno espresso preoccupazione per quanto riguarda il futuro dei propri figli in un paese che ultimamente non ha più investito in progetti che incrementino il lavoro e che snelliscano la burocrazia nella nostra città. A queste esigenze fondamentali Paolo Morelli ha ribadito il suo personale incondizionato sostegno: l’attenzione a quanto riportato e richiesto dai cittadini si è tradotto nell’ampliamento ed ottimizzazione dei punti già presenti, oltre l’immediato inserimento nel programma elettorale di proposte concrete correlate a quanto di nuovo proposto dai cittadini”.

“Non possiamo sperare di riuscire a sviluppare le aree periferiche, come ad esempio Moltedo che è una bellissima frazione di Andora – spiega Paolo Morelli- senza costruire strade di accesso sicure e percorribili. Bisogna costruire le infrastrutture dove mancano e migliorare quelle esistenti, diversamente nel nostro splendido entroterra non possiamo sperare che arrivino i turisti. Le infrastrutture sono fondamentali anche per chi abita lì e tutti i giorni deve andare a lavorare oppure portare i figli a scuola”.

Dal canto suo il candidato consigliere Corrado Siffredi, già Assessore al Turismo nel periodo 1999 -2004, ha garantito il suo massimo impegno per promuovere l’entroterra tramite iniziative concrete, incluse in un più ampio progetto di sviluppo di Andora.

“Oggi la vacanza non è più un periodo di rigenerazione della forza lavoro – ha detto Siffredi – ma una componente irrinunciabile del percorso di vita e di crescita culturale. La nostra città resta stabile in termini di arrivi, ma anno dopo anno perde in termini di ricavi. Il problema più grande è l’oscillazione stagionale, che determina difficoltà di investimenti e soprattutto sottopone le imprese turistiche ricettive e il lavoro indotto ad una continua precarietà. Il territorio ha un ruolo centrale ed è nei nostri obiettivi valorizzare le sue bellezze e sfruttare al massimo le sue potenzialità durante l’intero anno. Questo permetterebbe di destagionalizzare e quindi incrementare la stabilità delle imprese e del lavoro della Città di Andora”, conclude Corrado Siffredi.

Paolo Morelli alla conclusione di questi primi incontri si è detto “estremamente soddisfatto per la partecipazione attiva, la condivisione di idee e la volontà evidente dei cittadini di collaborare con i suoi candidati”.