Liguria-Anas: “Serve irrobustimento della manutenzione e messa in sicurezza dell’Aurelia”

“Serve che le risorse derivanti dalla Legge di stabilità vengano ripartite tra Raffaella Paita 01le regioni colpite dal maltempo adottando un criterio più congruo che non si basi solo sul chilometraggio delle strade, ma sui maggiori danni subiti e quindi si tenga conto della specificità della Liguria, martoriata nella sua viabilità”.

È la richiesta avanzata quest’oggi dall’assessore alle infrastrutture della Regione Liguria, Raffaella Paita nel corso di un incontro svoltosi a Roma presso la sede centrale dell’Anas. “Serve un irrobustimento della manutenzione e della messa in sicurezza dell’aurelia – ha detto Paita – soprattutto in quelle zone dove, a causa della chiusura dell’Aurelia, lavoratori e studenti sono obbligati a percorrere l’autostrada per recarsi sul luogo di lavoro con l’aggravio del pagamento del pedaggio”.

A tale proposito l’assessore Paita ha già scritto al Ministero delle Infrastrutture, a SALT e Autostrada dei Fiori per richiedere esenzioni o riduzioni dei pedaggi per coloro costretti a prendere l’autostrada nei caselli posti in corrispondenza dei tratti di Aurelia interrotti per frana. Al momento sono ancora tre, infatti, i tratti chiusi: nei pressi di Sanremo, tra Andora e Laigueglia a ponente e all’altezza di Carrodano a levante.