Albenga- Alberto Passino alla guida della lista civica Talea d’ Albenga

renzi passinodi Mary Caridi – In principio era “È Albenga, lista civica nata nel 2010 in appoggio della candidatura del sindaco uscente, Antonello Tabbò. Vinse Rosy Guarnieri e la lista ottenne un buon successo, riuscendo a piazzare in consiglio comunale, seduti nei banchi dell’opposizione, due sue esponenti, nuovi alla politica, Alberto Passino e Vittorio Varalli. Da allora, non ha mai smesso di occuparsi di politica.

Oggi passa all’incasso dei lunghi mesi di incontri pubblici e con le  associazioni di categoria.  Anche a seguito del buon successo degli incontri del progetto Talea che li ha visti attivi sul territorio, oggi pare abbia tutta l’intenzione di alzare  la posta.

Cambio di nome da ÈAlbenga a Talea d’Albenga,  come evoluzione e trasformazione del progetto,  e  un nuovo soggetto politico sancito dalla  nascita della lista civica che si presenterà alle elezioni amministrative di primavera.

Vittorio Varalli passa la mano al ventinovenne Alberto Passino che viene consacrato coordinatore della lista e capogruppo e  leader della lista. Resta invece confermato nel suo ruolo di segretario Daniele Tealdi.

Tra le righe si avverte la loro consapevolezza che il gruppo è cresciuto e che intende andare a misurare il consenso senza timidezze e che non è in atto uno strappo con il partito democratico, solo una sottile forma di pressione affinchè la scelta del candidato comune del centro sinistra tenga conto della loro realtà. Ma sempre dalle affermazioni sibilline di Tealdi, Varalli, Passino non appare escludano affatto, in caso di mancato accordo,  la possibilità di correre con un loro candidato sindaco, magari con il sogno di un candidato outsider o di  mettere in pista un “sindaco ragazzino”.

Solo schermaglie e mosse della complessa strategia di una partita a scacchi che è appena cominciata.