Liguria, vertenza Piaggio Aero : Bruzzone e Torterolo chiedono convocazione urgente della Commissione regionale competente

Vertenza Piaggio: il capogruppo Lega Nord in Consiglio Regionale Liguria (foto)Francesco Bruzzone e il Consigliere Regionale Maurizio Torterolo hanno inviato una richiesta al Presidente della IV Commissione Consiliare Attività Produttive per la convocazione urgente di una audizione con i vertici dell’azienda e le rappresentanze sindacali, e presentato una interrogazione con risposta immediata al Presidente della Regione Liguria Claudio Burlando e alla Giunta, in particolare all’Assessore competente, affinché sia fatta chiarezza sulla vicenda.

“Siamo alquanto preoccupati da quanto appreso negli ultimi giorni”, affermano Bruzzone e Torterolo. “Il nuovo piano industriale è stato recentemente presentato da Piaggio, nel corso dell’incontro azienda-sindacati svoltosi nella sede di Confindustria a Genova, e l’On. Basso, membro della Commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati, ha affermato, così come si apprende dagli organi di stampa, che nel piano industriale presentato prevede 165 esuberi e 207 lavoratori esternalizzati”.

“Tra i lavoratori, torna ad esserci forte preoccupazione sul futuro della Piaggio Aero Industries, anche a causa del calo nelle vendite di aerei”, proseguono. “La crisi economica ha, infatti, colpito l’azienda, creando una grande incertezza a riguardo di progetti fondamentali per l’industria ligure ivi compreso lo sviluppo di nuovi areomobili”.

“La Regione ha sempre sostenuto la Piaggio nei suoi progetti, anche nel trasferimento dell’azienda a Villanova – e ciò nell’ottica del mantenimento, se non nell’incremento, degli attuali livelli occupazionali – e il sostegno dell’ente, in riferimento al trasferimento, era subordinato ad alcune condizioni, tra cui il mantenimento della produzione e un piano di investimenti su Sestri Ponente, rispetto a cui oggi la Piaggio Aero si dimostrerebbe inadempiente”, notano ancora.

“La Piaggio Aero Industries ha da sempre rappresentato un’eccellenza industriale per la Regione, e in un periodo di grave crisi quale è il presente è assolutamente indispensabile trovare un accordo per consolidare lo stato occupazionale attraverso una politica di programmazione industriale di lungo periodo che punti sulla qualità dei prodotti. Per questo abbiamo chiesto alla IV Commissione sulle attività produttive una audizione urgente con le rappresentanze sindacali e i vertici dell’azienda, e abbiamo presentato una interrogazione al Governatore Burlando e all’Assessore competente, per conoscere quali controlli e verifiche siano state effettuati in merito alle problematiche sopra riportate da parte della Regione Liguria, nonché quali iniziative abbia intrapreso o intende intraprendere l’amministrazione regionale, per risolvere il problema evidenziato con particolare riferimento ai modi ed ai tempi”, concludono il capogruppo Francesco Bruzzone e il consigliere Maurizio Torterolo.