ASD Basket Loano: Armani Junior premia Panizza per il merito scolastico

Domenica 29 dicembre 2013, al Forum di Assago, l’Armani Junior Program (foto)dell’Olimpia Basket Milano, davanti agli oltre 8.000 spettatori del Forum di Assago, ha premiato per il secondo anno consecutivo Gabriele Panizza dell’ASD Basket Loano “E.Garassini”, classe 1999, residente a Balestrino, per suo alto rendimento scolastico, in quanto la sua pagella è risultata la più alta tra le 400 partecipanti al concorso.

Gabriele gioca quest’anno nella squadra Under 15 di Loano e già lo scorso anno era stato premiato, per lo stesso importante motivo, dalla mascotte “Fiero Guerriero” e dal sig. Monguzzi dell’AJP. Durante la bellissima manifestazione sportiva, Gabriele, con la divisa della propria società, ha potuto partecipare al riscaldamento delle due squadre, Olimpia Milano e Sidigas Avellino e assistere eccezionalmente alla partita a bordo campo, a pochi metri dalle panchine dei grandi campioni della Serie A.

Gabriele si è trovato a stretto contatto con i suoi idoli, Hackett che gioca in Nazionale e Moss implacabile cecchino americano, ma, soprattutto i giovanissimi ma già affermatissimi campioni italiani della Nazionale Alessandro Gentile e Nicolò Melli, i quali, durante la partita giocata, hanno dato spettacolo con un paio di imperiose schiacciate in contropiede. Il match ha visto sempre al comando l’EA7 Olimpia; poi l’Olimpia Milano ha dilagato, superando per 94-58 la Sidigas e, con l’ottava vittoria, facendo un importante passo avanti verso le Final Eight per la Coppa Italia.

«Bello anche vedere un folto gruppo di giocatori della società di Gabriele, con i rispettivi genitori, che si sono recati a vedere la partita e soprattutto ad assistere e a sostenere alla premiazione del loro compagno di squadra e amico, con l’ex coach di Gabriele, Claudio Cenere. La Società di Basket di Loano è a dir poco fiera di avere fra i propri iscritti, un ragazzo come Gabriele, innanzi tutto come esempio di serietà e correttezza non comune fra i ragazzi d’oggi, ma anche come qualità tecnica di giocatore, anch’essa poco comune nei suoi coetanei».

«A noi, infine, piace mostrare Gabriele come esempio vincente di rendimento scolastico, nel suo caso superlativo, unito al buonissimo rendimento sportivo. Studiare e giocare, sono 2 verbi che spesso i ragazzi e soprattutto i genitori non fanno correre di pari passo. Spesso purtroppo si pensa erroneamente, che uno debba necessariamente escludere l’altro. Gabriele è l’esempio di perfetta convivenza, interazione, di studio e divertimento, di esempio fondato di quanto dicevano .. gli antichi “Mens sana in corpore sano”. Ancora complimenti, Gabriele, da parte di tutta la tua Società Asd Basket Loano “E. Garassini”».