Revoca della seduta del Consiglio, Piana: “una decisione inevitabile”

Alessandro Piana in Regione Liguria

Genova | La seduta del Consiglio regionale, prevista per oggi 9 giugno dalle 10 alle 15, è stata revocata dal presidente dell’Assemblea legislativa Alessandro Piana, dopo avere constatato le difficoltà di molti consiglieri regionali a raggiungere l’aula in tempo utile, a causa delle lunghe code che hanno interessato la rete autostradale, soprattutto nel ponente ligure. La paralisi odierna del traffico è dovuta a una serie di cantieri lungo la A10: è la prima volta che una seduta del Consiglio regionale viene revocata per questo genere di motivi.

«È stata una scelta inevitabile. Ho assunto questa decisione con grande rammarico, ma non sarebbe stato rispettoso, sia nei confronti dei colleghi consiglieri che del personale del Consiglio, aprire i lavori dell’aula per un’ora o un’ora e mezzo al massimo» spiega il presidente, tuttora bloccato in autostrada in prossimità di Genova.

«L’apertura di sempre nuovi cantieri da parte di ASPI, spesso non tempestivamente segnalati, ormai da tempo sta provocando forti disagi a tutti i cittadini, liguri e non, a lavoratori, pendolari, studenti – riprende Piana – Credo sia indispensabile, in maniera corale e unanime, al di là delle appartenenze partitiche, avviare una riflessione seria sulla necessità non più rinviabile di potenziare la rete autostradale del nodo genovese».