Un successo la XIX edizione di Dolcissima e Bellissima

Anche la 19° edizione si è chiusa con un grande successo di pubblico che, come ogni anno, ha affollato il centro storico di Pietra Ligure. Migliaia di persone hanno visitato l’evento molto atteso da un pubblico di appassionati che, come di consueto arriva sia dalla Liguria sia da diverse Regioni italiane.

Pubblicità

Dolcissima Pietra si conferma un evento di destinazione che porta un pubblico dedicato, in un periodo di fine estate e che mira ad allungare la stagione balneare.

Oltre alla consolidata presenza di espositori di qualità, la manifestazione è cresciuta anche da un punto di vista culturale, con la sezione Bellissima, il contenitore culturale che porta a Pietra Ligure ospiti di livello nazionale con contenuti affini al tema di Dolcissima.

Pubblicità

Il tema 2023 è stato la Memoria, mutuato in tutte le sue sfaccettature, dal ricordo del dolce preferito come indicatore del passato e della cura della famiglia alla memoria storica, con la presenza del regista e attore Fabrizio Lopresti che ha dedicato il suo incontro al poeta Giorgio Caproni, dalla memoria in senso medico con la presenza della geriatra Vanda Menon – un medico da sempre impegnato nella ricerca e nello studio del cervello, colonna portante della DFC, Dementia Friendly Community, di Modena alla presentazione di film e serie tv  (“La fortuna è un altro biscotto” con Enzo Paci e Manuel Ziccarelli e la serie Canonico II) che raccontano del nostro territorio, lasciando una traccia per il futuro nei nostri centri storici e panorami. Ricordiamo che è stato presentato in anteprima il Recital dedicato alla figura di Don Pino Puglisi, una produzione di Map to the stars e Centro Studi AMADEO PETER Giannini, con la presenza della cantautrice Helle e degli attori Maria Teresa Pascale e Federico Perrotta e che ha rappresentato un momento di riflessione sul grande lavoro svolto dai preti cosiddetti “Preti antimafia”, per contrastare con la cultura della legalità il sistema mafioso. 

Il ricordo di Don Pino Puglisi è stato anche un omaggio alla presenza, fin dalla sua prima edizione di Dolcissima Pietra, della Casa Don Puglisi, nata dopo l’omicidio di Don Puglisi, che produce il famoso cioccolato di Modica.

Il Contenitore Bellissima è stato ampliato, grazie alla collaborazione con la Parrocchia di San Nicolò che ha concesso l’utilizzo dell’Oratorio S.S. Concezione per l’allestimento della mostra Il Talento dei Diversi di Claudia Oliva e l’importante concerto La Felliniana che fa parte di un circuito nazionale di promozione dell’arte della musica con le stupende musiche di Nino Rota sulle immagini dei film del Maestro Fellini.

Dolcissima non è solo un’esposizione di dolci e cioccolato, ma rappresenta un appuntamento per quanti hanno la curiosità di partecipare ad un evento che si sta orientando sempre di più verso la cultura e la conoscenza, dando un forte messaggio anche ai più giovani per farli avvicinare al mondo dell’enogastronomia come professione e cultura.

Ricordiamo che è stata realizzata, dai piccoli chef capitanati dell’entusiasmo dello chef Giuseppe Auricchio,  la torta più lunga di Dolcissima per il Contest di arte dolciaria. 8,60 mt di torta. 

Nel 2023 il Premio Bellissima Social è stato dedicato al progetto Mare per Tutti, Tutti per Mare ed il testimone è passato dal noto influencer Sebastiano Gravina in arte Videocecato al famoso atleta Fabio Incorvaia, impegnato a favorire l’integrazione attraverso i suoi eventi inclusivi. 

Per le vetrine a tema Martina Operto, già vincitrice del Contest di Arte Dolciaria Dolcissimo, con la sua Pasticceria da Moggia ha vinto il primo premio assoluto. Per la valorizzazione del territorio La Plage Beach Bistrot ed il Cafe Toso per lo stile.

Il Contest di Arte Dolciaria è stato vinto dalla Locanda Ciappa, seguita da Trattoria dei carruggi e poi dall’Auser Pietra Ligure.