Intensa attività di controllo durante la stagione estiva, anche in collaborazione con la Capitaneria di Porto

Polizia Locale di Alassio in servizio lungo il celebre Muretto

Un chiosco dedicato alla vendita di giocattoli sulla passeggiata a mare che occupava 9 volte di più della metratura consentita. E trattandosi di demanio marittimo la sanzione ha assunto rilevanza penale nei confronti del titolare, un cittadino di origine asiatica. È questa l’ultima attività svolta dalla Polizia Locale di Alassio in tema di verifiche alle occupazioni di suolo pubblico che ha visto gli agenti impegnati nel corso di tutta la stagione estiva col fine di garantire la mobilità e la fruizione degli spazi comuni, sempre così risicati nelle nostre zone.

Pubblicità

Le sanzioni amministrative elevate sono state 19 con particolare attenzione ai cantieri stradali, ai ponteggi ed ai dehors commerciali mentre per quanto riguarda il demanio marittimo particolare attenzione è stata dedicata alle zone delle passeggiate a mare. Nel corso di un’attività svolta nella zona a levante della città, congiuntamente al personale dell’Ufficio Locale Marittimo – Guardia Costiera di Alassio, è stato svolto un apposito accertamento anche nei confronti di un’immobile da cui è emersa l’illegittimità dell’occupazione  dell’area di fronte all’abitazione ed anche di un terrazzo costruito senza titolo, tutti rientranti in ambito demaniale. Il proprietario è stato quindi segnalato alla competente Autorità Giudiziaria.

“L’Amministrazione Comunale – dice il sindaco Marco Melgrati – ha consentito ai pubblici esercizi un ampliamento anche per questa stagione del 30%, per questo motivo non potevano essere tollerati abusi, mentre i controlli sulle strade e sul demanio marittimo, anche grazie alla proficua collaborazione con la Capitaneria, garantiscono a cittadini e turisti la sicurezza della circolazione veicolare e pedonale nelle zone maggiormente trafficate della città.”

Pubblicità