Torna la “Notte in Bianco” di Loano

Desbarassu, street-food e un imperdibile concerto con due grandi nomi della radio e due talenti della musica

Due autentiche “leggende” della radio italiana e due giovanissimi talenti della musica, con accanto tantissimi altri gruppi e band; il tutto condito da buon cibo e altrettanto golose occasioni di shopping. E’ in programma sabato 17 giugno l’edizione 2023 della “Notte in Bianco”, la lunga maratona di divertimento promossa dall’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano in collaborazione con Comitato Loanese e Fipe-Confcommercio e Strobe srl.

Pubblicità

“Anche quest’anno – spiegano il sindaco di Loano Luca Lettieri e l’assessore a turismo, cultura e sport Enrica Rocca – la nostra città saluta l’arrivo della stagione estiva con la ‘Notte in Bianco’, la festa totale che ad ogni edizione attira ospiti dall’intera Liguria e non solo. Gastronomia, shopping, musica sono gli ingredienti principali di una manifestazione che rappresenta uno dei punti fermi dell’offerta turistica di Loano e della provincia di Savona. Per dare il via alla stagione estiva non c’è niente di meglio di una grande manifestazione come questa, in grado di accontentare ogni fascia di età ed ogni tipo di pubblico, ragazzi e famiglie, bambini e adulti. Un successo che non sarebbe possibile senza l’importante sforzo messo in campo dal Comune in sinergia con il Comitato Loanese e Fipe-Confcommercio, Strobe srl e, soprattutto, la collaborazione dei commercianti, delle associazioni, delle forze dell’ordine e dei tantissimi volontari che per tutta la giornata garantiranno la sicurezza del pubblico”.

Daniela Leali, presidente del Comitato Loanese e di Fipe-Confcommercio, aggiunge: “La ‘Notte in Bianco’ di Loano non è solo un appuntamento di grande richiamo turistico, non è solo un grande evento collettivo che coinvolge la città, ma anche e soprattutto il migliore frutto della sinergia tra il Comune, le attività commerciali e tante associazioni che operano sul territorio. Un grande lavoro di squadra per offrire a loanesi ed ospiti una serata ricca di divertimento in attesa di un’altra grande estate”.

Pubblicità

Come sempre, l’elemento portante della manifestazione saranno gli esercizi commerciali ed i locali, che resteranno aperti fino a tarda sera ed offriranno originali punti di degustazione e, per tutto il giorno, tante occasioni di shopping grazie al “desbarassu”.

Sempre a partire dalle 17 sulla passeggiata a mare troveranno spazio gli stand degli artigiani e degli artisti dell’associazione Artigianalmente e dell’associazione Liguria Eventi Ingegnarti, che fino a sera esporranno i frutti del loro ingegno e della loro abilità.

Grande protagonista sarà la musica, con più di una quindicina di concerti ed esibizioni di gruppi rock, cover band, gruppi jazz in diversi punti della città.Perarricchire ulteriormente il programma della serata, l’amministrazione comunale ha promosso una sessione di baby-dance in piazza Massena.

Alle 21.30 prenderà il via il grande appuntamento musicale gratuito che costituisce il momento clou della Notte Bianca. Quest’anno sul palcoscenico allestito in piazza Italia si esibiranno due importantissimi nomi della radiofonia italiana: da Radio Deejay Alex Farolfi e da M2O il performer Walter Pizzulli. Il primo ad andare in consolle sarà Dj Alex Farolfi, che accenderà la serata con un set carico di energia e divertimento. La presenza di Walter Pizzulli renderà la serata ancora più speciale: a lui il compito di far ballare e far scatenare tutti a fine serata.

Ma non è finita qui. La “Notte in Bianco” di Loano, infatti, avrà anche due ospiti speciali: direttamente da X-Factor Matteo Siffredi e da Italia’s Got Talent Andrea Masotti.

A completare il cast artistico Dj GAJO, il cui set accompagnerà i momenti salienti della serata. Lo show sarà condotto da Gabriele Amenduni, che insieme ai performer Strobeparty (il format di Strobe) accompagnerà il pubblico durante le incredibili esibizioni musicali e le sorprese della serata.

I PROTAGONISTI

Alex Farolfi. Nasce a Milano, ma per motivi di lavoro del padre si trasferisce a Torino in giovane età. Diplomato al liceo artistico preferisce non continuare gli studi per dedicarsi totalmente alla sua vocazione musicale nata seguendo Radio Deejay. Lavora come tecnico in alcune radio private della città e come DJ nei più importanti locali torinesi, poi decide di trasferirsi a Milano per avvicinarsi a quello che sente il suo “mondo”. Collabora a livello artistico con l’etichetta FMA (Sash, Basic Connection, 2 in a Room) e, dopo diversi colloqui con il responsabile della sua radio preferita, riesce ad ottenere una collaborazione per i week-end che dura per un anno senza tralasciare l’impegno con la casa discografica.

Radio Deejay accortasi delle capacità di Alex gli propone di lavorare a tempo pieno: il sogno si realizza e continua a suonare in discoteca, ma deve lasciare la FMA. In breve tempo diviene colonna portante del programma “Deejay Chiama Italia” condotto Linus con Nicola Savino. Come produttore nel 1998 cura il progetto “The Tamperer feat Maya” che lo porta con il brano “Feel It” al numero uno in Inghilterra e in tutte le classifiche europee, brano famoso per il sample della canzone “Can you feel it” del gruppo “Jackson”. Nell’autunno il successo continua con “If You Buy This Record” (numero 3 nella classifica inglese) anche questo con un sample tratto dal brano “Material Girl” di Madonna, e nel ’99 con “Hammer To The Heart” (numero 6 nella classifica inglese). Nel 2000 si dedica al remix di “Vamos a Bailar” di Paola e Chiara raggiungendo le 100.000 copie di vendita e di “Che Felicita” di Elio e le Storie Tese. Nel 2001 l’attività di remixer continua con “Ti Prendo e ti Porto Via” di Vasco Rossi e “Yo Sigo a qui” di Paulina Rubio. Sempre nel 2001 insieme a Fargetta produce il nuovo singolo di Crystal Waters “Come on down” raggiungendo il numero uno della classifica Billboard (Dance Charts Club Play) per i dischi più suonati nei club americani. Dopo il progetto The Tamperer, Alex Farolfi decide di uscire con il suo primo singolo (estate 2002) dal titolo “Burning” (Sony) cantato da Corinna Joseph (cantante dei Basement Jaxx).

Lo stretto contatto tra Alex e Linus li porta a produrre “Accetta il consiglio” acquisito e distribuito dalla Sony nel 2002, e in ottobre dello stesso anno esce il suo secondo singolo “Sun’s Rising in the USA” nato dalla collaborazione con Maya altro brano con un sample tratto dalla canzone “Turn it again” del gruppo Genesis. Il suo terzo singolo “Gimme some love” è uscito nel maggio 2003 e fa parte della colonna sonora del film “Vacanze in India”. Il quarto singolo “Subtravel” Farolfi vs Gambafreaks è uno dei grandi successi dell’estate 2004 con la voce di Patsy Kensit degli Eight Wonder. Nello stesso anno produce il brano “Catch me if you can” per l’Artista Sambaman, brano inserito nel film di Aldo, Giovanni e Giacomo “Tu la conosci Claudia”, e di seguito nel 2005, Farolfi & Gambafreaks vs Moloko, chiudono la loro collaborazione con il brano “Work”.Nel 2006 si rivede con Maya e produce “Drop a House”.

Dal 2007 al 2009 vive un attimo di pausa discografica per la nascita di 3 figli. Nel 2009 viene contattato da Claudia Mori per il remix “Non succederà più”. Nel 2011 il brano prodotto “Kiss me in the sky” (Artista Deelay) con il sample di “Like a Virgin” per Tania Thunder, vede l’uscita tramite Sony in Francia. A fine 2011 in studio prepara una nuova versione del brano “Champagne Supernova” del gruppo Scala & Kolakny (su richiesta specifica della casa discografica) del quale riceve i complimenti personali dei produttori originali che poi useranno la versione per i loro live. Nel 2012 collabora con i Two Fingerz nel loro album con il brano che dà il titolo all’album “Mouse Music. Attualmente su Radio Deejay il lunedì cura la regia di “Cordialmente”con Linus e Elio e le Storie Tese, senza abbandonare il suo programma d’esordio “Deejay chiama Italia” con Linus e Nicola Savino in onda dal Lunedì al Venerdì anche su “Deejay TV”, in diretta al mattino e in replica alla sera.

Walter Pizzulli. Nasce ad Alba, in provincia di Cuneo, il 18 settembre 1973. A 13 anni, nella sua amata Puglia, vive tra radio, club e vinili. Presto arriva a Radio Subasio di Assisi, quindi vince un contest tra 50 conduttori, arrivati da tutta Italia, per un posto a Rete 8, la prima radio italiana in FM e via satellite in tutto il mondo. A vent’anni era già a RTL 102.5. Due anni dopo, l’incontro con Discoradio. Un amore durato 20 anni: per tutti è diventato l’Uomo della sveglia. La televisione l’ha ospitato più volte. Per quattro anni ha condotto programmi sulle reti Sky. E così si arriva al 2019, l’anno del cambiamento e del coronamento del suo sogno. Albertino lo vuole con lui su Radio M2O per condurre il Morning Show. Lo ascoltate in diretta tutte le mattine dalle 6 alle 9, dove continuerà ad essere l’Uomo della sveglia.

Gabriele Amenduni. Artista istrionico che si propone in svariati spettacoli teatrali, show musicali, grandi eventi con esibizioni mozzafiato per piazze, teatri ed eventi privati in tutta Italia. Un ragazzo che sa esprimere con una classe d’altri tempi le emozioni attraverso musica e parole. Gabriele Amenduni, protagonista assoluto dello show “Il coraggio di un sogno ”, racconta in una veste inedita ed originale la musica leggera italiana con aneddoti, racconti, poesie e monologhi. La sua voce calda e profonda ha preso posto nelle trasmissioni radiofoniche di Radio Jasper con letture di testi poetici e teatrali. Infine con la sua personalità carismatica ed incisiva è riuscito ad ottenere collaborazioni cinematografiche internazionali con Netflix e Rai Fiction.

Matteo Siffredi. Nasce a Pietra Ligure il 20 giugno 2001. Inizia a suonare in tenera età chitarra e pianoforte e a 16 anni scopre la suo voce e un altro modo per raccontare storie, sottoforma di canzoni. Partecipa all’ultima edizione di X-Factor, dove riceve un buon riscontro passando per tutte le audizioni che lo porteranno fino ai live. Ora sta lavorando al suo progetto musicale in attesa di fare uscire le proprie canzoni influenzate da artisti come Jeff Buckley, Radiohead, Leon Bridges, Daniel Caesar, Sixto Rodriguez e altri.

Andrea Masotti. Masenzolo ed Andy Zeet, aka di Alessandro ed Andrea Masotti, sono due fratelli nati a Vercelli, una piccola città tra Torino e Milano. Il loro amore per la musica nasce da bambini grazie al loro nonno polistrumentista. Masenzolo all’età di 14 anni inizia il suo percorso da dj frequentando una delle scuole più blasonate d’Italia, partecipa allo show televisivo “Top DJ” nel 2016 arrivando tra i 10 finalisti su 3000 in tutta Italia, mentre Andy Zeet collabora con la televisione partecipando a diversi talent show tra cui: Italia’s Got Talent, I Soliti Ignoti, British Got Talent ed è stato ospite principale in un programma televisivo Ucraino. Masenzolo decide poi di passare alla produzione producendo brani rilasciati su diverse importanti label e ottenendo il supporto dei più grandi Dj, produttori e label di tutto il mondo come: Nicky Romero, Spinnin Records, Tomorrowland ecc. Masenzolo nel 2022 inventa un nuovo genere musicale: la Slap Trap. Presenta il genere ad Amsterdam durante l’ADE (Amsterdam Dance Event), Londra e Miami durante la MMW (Miami Music Week). I due fratelli decidono di unire le loro forze nel 2022, dopo una delusione d’amore di Masenzolo, e producono un album Slap Trap chiamato “Fantasy”, un album di 10 tracce che parla ad un amore perduto. L’album è prodotto da Masenzolo ed è cantato da Andy Zeet per le voci main, mentre Masenzolo canta le parti alte. Formando così un perfetto connubio. L’album esce su Universal Music Italia e in sole due settimane diventa ottavo in classifica italiana su iTunes.

Dj GAJO. Nicholas Gajon aka “GAJO” nasce a Torino nel 2000. Il suo progetto musicale parte nel 2015 come dj, appassionato dalla musica elettronica fin da bambino decide di vivere grazie alla musica perché per lui è vita. Inizia a suonare per i locali di zona fino a diventare uno dei dj più affermati della città. Nel 2017 GAJO è diventato resident di Sbam Events: l’organizzazione più in voga del periodo. Successivamente diventa resident di Evolve Night Party e Art Nouveau. Ha suonato per alcuni dei locali più importanti del nord Italia come: Old Fashion e Hollywood di Milano, Essaouira, Joy&Joy e molti altri. GAJO collabora con il noto brand italiano Dollynoire e diverse mostre d’ arte. Nel suo percorso GAJO ha suonato con diversi artisti del momento come: Bob Sinclar, GVE, Rkomi, Ernia, Lazza, Mambolosco, Rhove e molti altri. Nel 2020 inizia la sua carriera come produttore e attualmente lavora per lo studio di registrazione più forte della città.