Andora, torna la Camminata tra gli olivi

Alla scoperta dell’antico coltivazione dell’ulivo attraversando borgate e uliveti storici. Andora, domenica 30 ottobre, aderisce all’evento nazionale “Camminata fra gli olivi” promosso dall’associazione Città dell’olio di cui il comune ligure fa parte. La partenza è alle ore 9.00 dal parcheggio del PIP, in Via Divizia, 1 (davanti al Cimitero di Andora Molino – San Pietro). Di lì ci si dirige verso località Pianrosso per la visita alla Cappella della Madonna della Neve, edificio religioso anteriore al 1623.

La comitiva proseguirà per la località Piazza (“Ciassa”), molto importante nel passato, situata nella frazione San Bartolomeo. ”Ciassa” è ubicata nell’ampia zona denominata Rosseghina e, negli antiche catasti dei terreni, è denominata come “Piazza Rosseghina”. Dove ora c’è Piazza, si estendeva il corso del torrente, ed  era un torrente tumultuoso. Poi una enorme frana si staccò dal “Possu Cugnu” e precipitò in direzione dell’attuale Piazza, verso Pian Rosso, colmando il letto del torrente, deviandone il corso e formando terraferma. Il percorso tocca “Basci”, nel bellissimo e curatissimo uliveto del consigliere Marco Giordano da sempre fautore della camminata andorese.

Seduti all’ombra degli ulivi secolari, testimoni di una civiltà antichissima, i partecipanti potranno conoscere  le realtà agricole del territorio e i vantaggi di una coltivazione di lunga tradizione che preserva la Liguria e crea un paesaggio unico. Camminando negli uliveti, si giunte  nella borgata Lanfredi, ove sorge l’Oratorio di San Mauro, costruito prima del 1587 e in cui si onorano  due statue: quella del titolare San Mauro e quella di Sant’Anna , in onore di Anna Lanfredi che, nel 1935, lasciò ogni suo avere a questo oratorio.

Meta successiva è la vicina piazzetta del ristorante “Dau Vescu” dove sarà allestita una tavola di degustazione di pane e olio e il cantante Nando Rizzo proporrà un repertorio di canzoni  liguri. Terminata la passeggiata, si farà strada verso il  ritorno, attraversando le località di Piazza, dove sorge la Cappella di Santa Lucia,  località Pianrosso ed arrivare al PIP, da dove siamo partiti.

Aderiamo sempre con entusiasmo alla Camminata fra gli Ulivi – ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Maria Teresa Nasi – E’ importante far conoscere il vero sapore genuino dell’olio EVO affinché tutti possano diventare consumatori consapevoli, siano in grado di scegliere il meglio, scoprano le realtà agricole del territorio e i vantaggi di una coltivazione di lunga tradizione che preserva il paesaggio e crea paesaggi unici”.