Regione Liguria: l’Ospedale di Albenga diventerà ospedale di comunità pubblico con centro di riabilitazione e hub territoriale

Ospedale di Albenga

In merito alle polemiche sollevate circa il futuro dell’ospedale di Albenga a seguito della trasmissione Presa Diretta, Regione Liguria evidenzia quanto segue.

Non è prevista alcuna ‘vendita’ del presidio di Albenga. In attuazione del PNRR-Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza in ambito sanitario, il presidio ospedaliero ingauno è destinato a diventare un ospedale di comunità pubblico, con un ambulatorio per le patologie lievi in autopresentazione gestito dai medici di medicina generale, un presidio dei pediatri di libera scelta e un centro dedicato alla riabilitazione post acuzie.

L’ospedale di Albenga ha poi un potenziale per quanto riguarda i posti letto pari a 220, di cui 90 attualmente attivi. Per questo l’obiettivo è che l’ospedale di Albenga possa costituire un hub territoriale soprattutto per quanto riguarda l’Ortopedia, l’Oculistica e l’Urologia, quale presidio importante anche per lo smaltimento delle liste di attesa post pandemia da Covid-19: questa parte potrà trovare una sua definizione attraverso una gestione interamente pubblica oppure in collaborazione con il privato convenzionato oppure ancora, più probabilmente, attraverso un partenariato pubblico/privato che garantisca prestazioni di qualità ai cittadini, senza alcuna spesa aggiuntiva.