Stati Generali della Logistica del Nord Ovest

“L’idea degli Stati Generali della logistica nasce da lontano e ritrovarci in concomitanza con la ripartenza del mondo dopo gli anni segnati dalla pandemia credo sia quanto mai opportuno. Oggi stiamo lavorando perché i nostri porti possano aumentare la propria ricettività, dal Porto di Vado, la Diga del porto di Genova, l’operatività dei nuovi terminal, il Bettolo, il Terzo Valico che sta crescendo alle nostre spalle e con la firma del protocollo d’intesa con Lombardia e Piemonte stiamo lavorando per costruire una filiera della logistica che ci permetta di avere a terra lo spazio che la Liguria non ha attaccato ai suoi porti. Mettiamo intorno a un tavolo Governo e Regioni e costruiamo quella filiera di cui c’è bisogno”. Così il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti agli Stati Generali della Logistica del Nord Ovest tenutisi ad Alessandria.

Pubblicità

“La logistica è strumento chiave di coesione del territorio, di movimento e interscambio delle merci. Dopo due anni di pausa, a causa dell’emergenza sanitaria, era importante ripartire con gli Stati Generali per un coordinamento del sistema logistico del Nord Ovest condiviso tra Liguria, Lombardia e Piemonte, con uno sguardo anche verso il Veneto, per una strategia sovraregionale condivisa che orienti lo sviluppo logistico, intermodale e trasportistico delle merci – spiega l’assessore allo Sviluppo economico, ai Porti e alla Logistica di Regione Liguria Andrea Benveduti – L’incontro è stato occasione anche per un aggiornamento da parte del Governo sullo stato di avanzamento della Zone Logistiche Semplificate “ZLS”, per cui l’esecutivo si è impegnato a emanare uno specifico DPCM che finalmente farà chiarezza sulla normativa, definendo le procedure di istituzione, le modalità di funzionamento e la governance, oltreché le condizioni per l’applicazione delle misure di semplificazione previste. Una buona notizia, che fa il paio a quella della nomina di Massimiliano Bianco, quale rappresentante della presidenza del consiglio nel comitato d’indirizzo della ZLS ‘Porto e retroporto di Genova’. Passaggio che accelera il percorso per concludere la fase istruttoria e dare finalmente piena operatività ai regimi autorizzativi burocratici semplificati e alle potenziali agevolazioni fiscali, a cui potranno accedere le imprese rientranti nella area istituita da decreto Genova”.

Il presidente della Provincia di Savona Perangelo Olivieri si è detto particolarmente soddisfatto delle tematiche trattate e, soprattutto nell’ambito delle competenze Provinciali di programmazione e regia Territoriale e di stretta collaborazione tra regioni, di poter presenziare a questo evento che ha offerto una grande occasione di confronto tra Istituzioni e Aziende interessate da tutte le tematiche della logistica.: “È stato un incontro fondamentale per il Nostro Territorio, per le Aziende e tutti coloro che vivono e lavorano in provincia e in tutto il Ponente: con gli Stati Generali della Logistica del Nord Ovest, insieme a diversi imprenditori e rappresentanti di categoria, è stata un’occasione di confronto – in particolare con le Amministrazioni e a iniziare alla Presidenza sia di Regione Piemonte sia di Regione Liguria e gli Assessorati competenti – in uno di quei settori in cui la funzione di programmazione e di regia territoriale dell’Ente Provincia è quanto mai fondamentale. Un’indicazione molto importante per il territorio provinciale è emersa in particolare dall’intervento del Componente della Direzione Commerciale RFI, Christian Colaneri, che parlando del contratto di programma ha dato conto dell’avanzato stato di programmazione dell’intervento manutentivo sulla tratta ferroviaria Savona-Torino dove i nostri obiettivi sono già oggetto di un protocollo di intesa con la Provincia di Cuneo.”

Pubblicità