Difesa del litorale di Alassio, associazioni replicano al sindaco Melgrati: nessun intento polemico ma preoccupazione

"Quanto scritto al Sindaco non era sicuramente una critica all'operato di nessuno ma voleva essere uno sprone ancor maggiore, per una scelta che senz'altro sarà attenta, ponderata ma difficile"

Il Palazzo del Comune di Alassio

“Prendiamo con vivo stupore la nota stampa del Sindaco di Alassio, rivolta alla lettera ricevuta a firma delle Categorie economiche della Città inerente alla difesa del litorale” scrivono i presidenti delle associazioni Bagni Marini (Emanuele Schivo), Albergatori (Stefania Piccardo), Consorzio un mare di shopping (Loredana Polli), AssoRistoBar (Carlo Maria Balzola), Immobiliari Alassio (Esposito Maurizi) i quali hanno chiesto “che l’Amministrazione, i tecnici incaricati, i funzionari Regionali, valutino l’opera di difesa (che sia realmente tale) più funzionale, economicamente sostenibile e che con i 2,5 milioni disponibili, possa difendere in modo duraturo e già per il prossimo autunno, che fa nuovamente paura, il più lungo tratto di costa”.

“La nostra lettera/comunicazione/messaggio – spiegano oggi in una nota – non aveva intenti polemici ma l’intenzione era semplicemente la preoccupazione che tutte le categorie economiche che animano la nostra città, hanno su un tema di grande importanza come la difesa della costa. Non solo in quanto essa rappresenta la prima difesa dell’abitato ma anche perché garantendo un litorale protetto e con la maggiore profondità possibile, può dare la possibilità di un’ offerta turistica sempre all’altezza del nome di Alassio”.

“Proprio per questa attenzione inviamo le nostre preoccupazioni alla politica. Quanto scritto al Sindaco non era sicuramente una critica all’operato di nessuno ma voleva essere uno sprone ancor maggiore, per una scelta che senz’altro sarà attenta, ponderata ma difficile. Ci auguriamo di poter utilizzare tutti gli organi di informazione, dalla pagina ufficiale del Comune di Alassio agli addetti stampa, per promuovere presto, grazie a scelte lungimiranti, una nuova offerta turistica all’altezza del nome e del prestigio della nostra Città”.