Tavolo ordine pubblico e sicurezza: “importante comportarsi correttamente per rimanere nella zona gialla”

Videoconferenza sicurezza

Savona / Albenga | Si è tenuto questa mattina in videoconferenza il tavolo ordine pubblico e sicurezza al quale hanno partecipato il prefetto di Savona Antonio Cananà, il questore di Savona Giannina Roatta, i rappresentanti delle forze dell’ordine, il presidente della Provincia Pierangelo Olivieri, il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio, il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis e i comandanti delle polizie locali di Savona e Albenga.

Durante l’incontro i rappresentanti delle forze di polizia hanno evidenziato come, in questi giorni non si sia verificato un aumento di traffico verso la Liguria da parte di cittadini provenienti dalle regioni classificate come rosse.

Il prefetto ha sottolineato l’importanza di agire, da un lato nell’opera di sensibilizzazione dei cittadini, dall’altro nei controlli allo scopo di riuscire a mantenere il “privilegio” di essere nella zona gialla evitando un aumento del numero dei contagi che, inevitabilmente comporterebbe un inasprimento delle prescrizioni. I partecipanti all’incontro hanno manifestato la propria disponibilità a continuare, così come dall’inizio della pandemia, la collaborazione e la cooperazione.

“L’invito fatto a tutti noi e che faccio mio e riporto tanto ai colleghi Sindaci quanto a tutto il Nostro Territorio e la Comunità e alle Nostre Attività, che non è assolutamente adesso il momento di abbassare la guardia” dichiara il presidente della Provincia di Savona, Pierangelo Olivieri: “A seguito della valutazione del Comitato Tecnico Scientifico abbiamo la possibilità ancora di trovarci in una situazione in cui i regimi di vita e conseguenti profili sociali ed economici possono essere solo in parte limitati, ma si tratta di una situazione nell’oggi che può cambiare e modificarsi, non in meglio, in qualsiasi momento e questo dipende veramente quanto mai da Tutti Noi. Dunque quello che è opportuno e necessario fare è veramente non abbassare l’attenzione, un invito all’assoluto rispetto delle norme da parte di Tutti Noi. Non è il momento ritengo di considerazioni e prese di posizioni, la situazione è complessa e delicata e gli elementi per valutarla sono veramente tanti, dunque attuiamo convintamente, rispettiamo e facciamo rispettare ognuno nel proprio ruolo le norme e a nostra volta chi le applica, chi le fa applicare, chi le fa rispettare e se eventualmente necessario assume i provvedimenti conseguenti. In questo mi associo alla nota che il Nostro Signor Prefetto ha mandato a seguito dell’Ordinanza assunta il 2 novembre da una delle Amministrazioni Comunali del Nostro Territorio.”

“Da quanto comunicatoci dalle forze di polizia durante la conferenza di oggi non si è verificato il fenomeno di migrazione di cittadini piemontesi e lombardi verso la nostra regione. Questo credo è un dato estremamente positivo” commenta il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis: “I controlli sul nostro territorio da parte della polizia locale e delle forze dell’ordine, naturalmente continueranno sia su questo tema che al fine di verificare il rispetto di tutte le normative AntiCovid”. “Infine – aggiunge il sindaco –, durante l’incontro ho voluto portare all’attenzione del Prefetto e delle forze di polizia il tema della sicurezza urbana. Con la chiusura dei pubblici esercizi il territorio rischia di essere meno presidiato, ma, così come abbiamo fatto nei mesi scorsi, con la collaborazione di tutti, sono certo che gestiremo al meglio la situazione e ringrazio fin d’ora tutti”.