Sabato ad Albenga “La musica che gira in centro”

Nelle piazzette e negli scorci più suggestivi del centro storico si alterneranno cantautori e band dal repertorio originale o del territorio a partire dalle ore 17:00 di sabato 5 settembre

Gnu Quartet

Albenga | Sabato 5 settembre il Comune di Albenga con la collaborazione dell’Associazione culturale ZOO presenta “La musica che gira in centro”, una lunga serata di musica e divertimento fino a tarda ora, con il meglio della musica indipendente e del territorio.

Pubblicità

“L’obiettivo in questo difficile anno – dicono gli organizzatori – è quello di dare una mano alle attività commerciali e contestualmente di supportare la musica di qualità. Albenga negli ultimi tempi ha visto un vero e proprio boom con l’ascesa sulla scena nazionale di moltissimi artisti tra cui tanti protagonisti della serata di sabato e alcuni tra quelli che non hanno potuto esibirsi la scorsa settimana sul Lungomare a causa dell’allerta meteo”.

Nelle piazzette e negli scorci più suggestivi del centro storico si alterneranno cantautori e band dal repertorio originale o del territorio a partire dalle ore 17:00 di sabato 5 settembre. Le band saranno molte e ben distribuite per non creare assembramenti e sarà possibile accedere alle performance solo con mascherina e nei posti a sedere predisposti. Un programma di set brevi permetterà però a tutti di fruire di ottima musica e scoprire alcuni degli angoli più incredibili del rinomato centro storico di Albenga come Piazza San Siro Piazza a Vico Rossi.

Pubblicità

“Sarà una serata con diversi eventi musicali all’interno di tutto il Centro Storico per distribuire il pubblico presso più punti e a sostegno del tessuto commerciale esistente”, hanno commentato il vicesindaco Alberto Passino e la consigliera delegata agli eventi Marta Gaia.

Sotto la direzione artistica dell’Associazione culturale ZOO, molti artisti si sono riuniti per partecipare a questo grande happening; verrà recuperato il concerto dei Gnu Quartet e vagabondando per le antiche mura sarà possibile imbattersi nelle performance di artisti come Bobby Soul, Fabio Biale, Federico Sirianni, Edoardo Chiesa, Ginez e il bulbo della ventila, Roberta Monterosso, the London Pride, Beppe Trabona, Vico 28, Frey, Susanna Roncallo, the Troblemakers e molti altri.

Locali e privati collaborano alla riuscita della serata fornendo spazi e assistenza per i musicisti. Il concerto finale previsto oltre le 23 sarà la chicca della serata con l’esibizione dei Gnu Quartet, quartetto musicale composto da Stefano Cabrera, Roberto Izzo, Francesca Rapetti e Raffaele Rebaudengo. Musicisti d’eccezione, famosi oltre che per la loro musica moderna riprodotta nell’originale combo composto da violoncello, violini e flauto traverso anche per le loro collaborazioni con Ermal Meta, Francesco De Gregori, Niccolò Fabi e moltissimi altri big della musica italiana. Il loro spettacolo si baserà su una rivisitazione rock delle musiche di Paganini.

Venerdì 4 e sabato 5 settembre il Centro Storico si animerà inoltre di bancarelle con innumerevoli occasioni proposte dei commercianti che allestiranno bancarelle all’aperto fino alle ore 23.00.