“Covid Hospital” di Albenga, il Comune mette a disposizione 2 appartamenti per il personale sanitario

Ospedale Albenga

Albenga | Il Comune di Albenga mette a disposizione del personale medico e paramedico che lavora all’interno dell’Ospedale di Albenga, che dallo scorso 14 marzo è stato interamente dedicato all’emergenza Coronavirus, due appartamenti di proprietà comunale. In particolare si tratta di un alloggio sito in via Savona e uno in Viale 8 marzo che potranno ospitare in totale 5 persone (medici e/o personale sanitario) per la durata dell’emergenza Covid 19.

Afferma il sindaco Riccardo Tomatis: “L‘Ospedale di Albenga è stato riconvertito per la cura dei pazienti affetti da Coronavirus ed ha, quindi, incrementato il personale sanitario che opera al suo interno. Alcuni di loro vengono da lontano e spesso, dopo turni lunghi e particolarmente intensi, si vedono costretti ad affrontare anche il tragitto per il ritorno a casa. A fronte di tale considerazione ci siamo immediatamente attivati. Abbiamo eseguito degli interventi manutentivi in due alloggi di proprietà del Comune e li abbiamo messi a disposizione dell’ASL che individuerà medici o personale sanitario che in questo momento hanno particolarmente bisogno di poter stare più vicini al proprio posto di lavoro”.

“Non solo – prosegue il sindaco –, infatti la nostra iniziativa è stata mossa anche da un’altra esigenza, quella di andare incontro a tutti quei medici e infermieri che, in questo periodo, hanno la forte preoccupazione del dover fare rientro presso le proprie abitazioni, dai propri cari. Il timore di poter portare in casa il virus ed infettare i componenti della loro famiglia.Mettendo a disposizione questi due appartamenti speriamo di riuscire a portare un po’ di sollievo non solo a 5 persone, ma a 5 famiglie. E’ un modo per rappresentare tutta la nostra vicinanza a chi ogni giorno è in prima linea nella battaglia contro questa pandemia.”

L’assessore ai servizi sociali Simona Vespo aggiunge: “Siamo molto felici di poter mettere a disposizione questi due appartamenti che solitamente sono utilizzati per fare fronte alle emergenze abitative. In questo momento riteniamo sia importante aiutare, per quanto ci è possibile, medici e infermieri che quotidianamente sono impegnati ad assistere i pazienti affetti da Covid. Un ringraziamento va a tutti loro e, a loro, va il nostro grosso, seppur virtuale, abbraccio”.