Confartigianato Liguria: “bene la riapertura mirata di alcune attività”

Grasso (Confartigianato): «Il Decreto tiene conto delle nostre richieste e non è un “liberi tutti”. Siamo convinti che le nostre imprese lo applicheranno usando il buon senso tipico degli artigiani, mettendo al primo posto la salute»

Giancarlo Grasso

Genova / Savona | Entra in vigore oggi il Decreto che tiene conto delle tipicità del nostro territorio e autorizza alcune attività: giardinaggio, a scopo professionale e personale, e coltivazione di piccoli terreni; manutenzione straordinaria e allestimento delle attività balneari e dei piccoli chioschi; attività dei cantieri nautici propedeutici alla consegna delle imbarcazioni già allestite; piccoli lavori di edilizia, sia privata sia pubblica; controlli alle imbarcazioni da parte delle darsene. (leggi QUI: Regione Liguria, in vigore decreto 18: anche i balneari potranno effettuare opere di manutenzione).

«Il Decreto risponde in modo concreto e intelligente – sottolinea Giancarlo Grasso, presidente Confartigianato Liguria – a una nostra richiesta di mettere le imprese in condizioni di preparare in tempo utile la ripartenza. Abbiamo sentito già alcuni imprenditori interessati e ci hanno manifestato la volontà di ripartire con la dovuta cautela e mettere al primo posto la salute, propria e altrui, applicando le norme e il buon senso tipico degli artigiani».