Conte: “misure restrittive fino al 3 maggio”, con alcune novità

Tra le novità, a partire dal 14 aprile sarà consentita l’apertura delle cartolerie, delle librerie e dei negozi di vestiti per bambini e neonati; inserite tra le attività produttive consentite la silvicoltura e industria del legno

Giuseppe Conte

Roma / Savona | “Il comitato tecnico-scientifico ci ha dato una conferma: i segnali della curva epidemiologica sono incoraggianti. Ci sono evidenti indicazioni che le misure di contenimento sin qui adottate dal Governo stanno dando dei frutti, ma proprio per questo non possiamo vanificare gli sforzi fin qui compiuti”. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha ufficializzato oggi la proroga delle misure restrittive fino al 3 maggio.

Il nuovo Dpcm preparato da Conte tra le novità prevede che a partire dal 14 aprile sarà consentita l’apertura delle cartolerie, delle librerie e dei negozi di vestiti per bambini e neonati; vengono inoltre inserite tra le attività produttive consentite la silvicoltura e dell’industria del legno, una delle richieste arrivate anche dalla provincia di Savona nei giorni scorsi (leggi QUI Economia, sindaci di Savona chiedono di togliere il divieto alle attività forestali).

“Una decisione difficile ma una decisione necessaria di cui naturalmente mi assumo tutta la responsabilità politica” ha detto il presidente del Consiglio, invitando a “compiere questo ulteriore sforzo. Dobbiamo continuare a rispettare le regole anche in questi giorni di festa. Dobbiamo continuare a mantenere le distanze sociali”. (Vedi QUI copia integrale in pdf del Dpcm 10/4/2020). (effe)