Ordinanza regionale coronavirus, Loano: al via i controlli della polizia locale

Polizia Loacale a Loano

Loano | Questa mattina gli uomini della polizia locale di Loano, coordinati dal comandante Gianluigi Soro, hanno effettuato accertamenti volti a verificare il rispetto di quanto previsto dall’ordinanza regionale dal titolo “Misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19” emessa ieri, domenica dal presidente di Regione Liguria Giovanni Toti (Leggi QUI Liguria, prevenzione coronavirus: ordinanza per chi proviene dalla Lombardia o dalle province in “zona rossa”). .

RobertoMichels

Sul fronte delle auto-segnalazioni da parte dei cittadini provenienti dalle cosiddette “zone rosse” e presenti nella nostra regione, gli agenti hanno fornito supporto ad una donna, residente in provincia di Sondrio, intenzionata a far ritorno nella propria città di origine. Dopo averle fatto compilare il modulo di auto-segnalazione, gli operatori del comando loanese si sono messi in contatto con i loro colleghi lombardi per attivare le procedure del caso.

Nell’ambito delle attività di presidio e controlli del territorio, invece, gli agenti hanno invitato un residente a Novara, proprietario di un camper in sosta, ad ottemperare a quanto previsto dall’ordinanza regionale. Dall’inizio dell’emergenza “il personale della polizia locale di Loano ha effettuato un’attività di informazione e controllo capillare presso tutti gli esercizi commerciali presenti sul territorio in modo da promuovere e garantire il rispetto delle norme finalizzate al contenimento della diffusione del virus. In particolare il personale del comando ha consegnato materiale informativo e indicato agli operatori come gestire le attività al fine di evitare assembramenti e facilitare il rispetto della distanza di un metro tra le persone, cioè le situazioni che determinano le condizioni idonee alla diffusione del virus”. Gli accertamenti e le attività proseguiranno nei prossimi giorni anche in orario serale, con particolare attenzione alle zone della “movida” maggiormente frequentate dai giovani.

Ultima revisione articolo:

ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO