Lutto a Ceriale per la morte di “Peppino” Romano

Storico pescatore, era il padre dell'attuale sindaco del borgo cerialese; rinviata a venerdì la seduta del Consiglio comunale

Peppino Romano

Ceriale | Si è spento all’età di 89 anni Giuseppe Romano, conosciuto a Ceriale come “Peppino”. Era il padre dell’attuale sindaco e «l’amministrazione comunale, gli uffici e tutta la comunità cerialese si stringono al sindaco Luigi Romano per la scomparsa del papà».

offertecooponline

Molto conosciuto a Ceriale ma anche a Borghetto e Loano: uno dei tanti che negli anni del dopoguerra è emigrato da Cetara nella riviera ligure di ponente. Per anni ha gestito una azienda familiare nella settore della pesca: Giuseppe Romano è stato un pescatore per decenni, fino alla pensione.

«Negli ultimi anni era diventato una sorta di “mascotte” a Ceriale, seduto sulla sua solita panchina della passeggiata, sempre pronto ad una battuta… In particolare con i turisti. Infatti, in queste ore di cordoglio e commozione numerosi sono stati i messaggi dal Piemonte e dalla Lombardia arrivati alla famiglia Romano. Testimonianze di affetto e vicinanza anche da tutto il ponente savonese.»

Giuseppe Romano lascia i figli Luigi e Gianpietro, la sorella Enza, i nipoti e il pronipote. I funerali si svolgeranno giovedì 28 novembre, alle ore 15.00, nella chiesa parrocchiale dei San Giovanni Battista ed Eugenio a Ceriale. Il Santo Rosario verrà recitato mercoledì 27, alle ore 19.00, nella Chiesa di San Rocco, dove la salma giungerà nel tardo pomeriggio. Dopo la cerimonia funebre la salma proseguirà per l’ara crematoria. “Non fiori ma opere di bene” si legge nel manifesto funebre.

A causa del lutto, la seduta del Consiglio comunale convocata per le ore 21.00 di questa sera, mercoledì 27 novembre, in sessione straordinaria, è stata differita alle ore 21,00 del giorno venerdì 29 novembre, in prima convocazione e alle ore 21,00 di lunedì 2 dicembre, in seconda convocazione.

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Ultima revisione articolo: