Diabete infantile, un incontro in Sala Rossa con la S.C. Pediatria e neonatologia dell’Ospedale S Paolo

Martedì 6 febbraio, dalle ore 17.00, presso la Sala Rossa del Comune di Savona, la S.C. Pediatria e neonatologia dell’Ospedale S Paolo ha organizzato un appuntamento dedicato al diabete infantile.

Scopo dell’incontro, principalmente rivolto alle famiglie dei pazienti assistiti ma aperto a tutta la cittadinanza, è quello di divulgare utili e corrette informazioni su questa patologia e far conoscere meglio tutte le attività portate avanti dal reparto in ambito diabetologico pediatrico.

La Pediatria di Savona dal 1999 ad oggi ha sviluppato competenze nell’ambito del diabete di tipo 1 al punto da costituire un punto di riferimento per l’intera provincia e non solo. Attualmente i pazienti affetti da diabete e regolarmente seguiti presso la struttura sono un centinaio.

Accanto alla attività di tipo assistenziale in senso stretto – ricoveri, ambulatori e Day Hospital- nel corso del tempo sono state sviluppate molte altre iniziative: supporto psicologico individuale e di gruppo per bambini e genitori; attività di teatro-terapia; campi scuola residenziali estivi per far vivere ai bambini con diabete un’esperienza comune che alterna attività di svago e momenti di condivisione e formazione relativi alla patologia.

È inoltre presente in reparto un gruppo di automutuoaiuto per le famiglie, al fine di agevolare il passaggio di informazioni e il sostegno reciproco.

Il Dr. Cohen, Direttore della struttura, aprirà i lavori e introdurrà le relazioni successive, svolte dal Dr. Gaiero (Responsabile Struttura Semplice DH e ambulatori), dalla Dr.ssa Fichera (diabetologa specialista ambulatoriale), dalla Dr.ssa Antolini (psicologa), dalla Drs.sa Marenco (Coordinatrice infermieristica) , Daniela Liaci (regista, attirce, formatrice e clown terapueta) e Laura Quaglia ( clown terapeuta ed educatrice professionale).

Finalità del convegno sarà inoltre presentare i nuovi progetti e sensibilizzare la cittadinanza e i partecipanti tutti ad un tema delicato come il diabete infantile.

1 Commento

  1. Basterebbero le cellule staminali e non la mafia delle case farmaceutiche per guarire i nostri figli.

I commenti sono bloccati.