Regione Liguria: approvata la legge “salva-caccia” presentata da Bruzzone

Approvata dal Consiglio Regionale la legge “salva-caccia” presentata da Francesco Bruzzone 02Francesco Bruzzone. Questa mattina, l’assemblea ligure ha dato la propria approvazione al progetto di legge, presentato dal Consigliere Regionale della Lega Nord Bruzzone, che integra il dettato della norma regionale n. 29/1994 di recepimento della legge nazionale 11 febbraio n. 157 (Norme per la protezione della fauna selvatica e per il prelievo venatorio), introducendo “il principio in base al quale, in caso di mancanza o di sospensione dell’atto amministrativo con il quale viene annualmente emanato il calendario venatorio, la caccia prosegue senza interruzioni secondo i dettami delle leggi regionali e nazionali in materia”.

RobertoMichels

La legge regionale è stata dichiarata urgente ed entrerà in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Soddisfatto per l’approvazione del proprio provvedimento, Bruzzone dichiara: “Finalmente i cacciatori liguri hanno la certezza del diritto, e la caccia, una volta aperta, non potrà avere interruzioni. Con questa legge, le brutte esperienze dello scorso anno diventano solo un ricordo. Ritengo che sia giusto e corretto adeguarsi alle sentenze di merito della magistratura amministrativa, evitando nel modo più assoluto ogni tipo di utilizzo strumentale di ricorsi e sospensioni lesive di diritti acquisiti. Non ho mai voluto mollare su questo punto e oggi ce l’abbiamo fatta. A tal proposito, ringrazio tutti i cacciatori liguri che mi hanno dato sostegno e hanno creduto in questa mia battaglia”.

La legge approvata prevede inoltre la possibilità di esercitare in Liguria il prelievo selettivo degli ungulati su terreno innevato.

Ultima revisione articolo:

1 Commento

I commenti sono bloccati.