Elezioni Albenga, Guarnieri a Cangiano: “Centrodestra nel caos e centrosinistra unito? Una favola bella e buona”

“Centrodestra nel caos e centrosinistra unito? Una favola bella e buona”. Rosy Guarnieri 15-3-2014Così dichiara Rosy Guarnieri, candidato Sindaco del centrodestra ad Albenga, sostenuto da FI e Lega, in risposta alle affermazioni di Giorgio Cangiano. “Se la matematica non è un opinione, e non mi pare che la sia, oggi nell’area di sinistra, ad Albenga, ci sono quattro candidati sindaci. Cangiano è di sinistra, Davide Milani, dopo la spaccatura di SEL provinciale-locale, è di sinistra, poi ci risulta un’altra lista con Giraldi composta da ex Italia dei Valori ed ex di Rifondazione, e infine lo stesso Corallo del M5S è di area di sinistra”.

“Dall’altra parte, invece, nella peggiore delle ipotesi c’è il centrodestra compatto a mio sostegno, e poi la corsa in solitaria di Nucera. Dunque, se vogliamo raccontarci le favole, come forse piace a Cangiano, lo facciamo, ma la realtà è ben diversa. Peraltro, basta girare per la città, o fare un giro veloce su Internet, per capire l’aria pesante che si respira tra le varie liste civiche a sostegno di Cangiano, o il fatto che gli stessi componenti del PD mal sopportino le spinte in appoggio delle forze civiche come Talea o la lista del Sindaco, con i giochi già aperti sul nome dell’eventuale vicesindaco, che vogliono decidere a tavolino”.

“Nel centrodestra, oggi, non ci sono tensioni. Faccio politica da abbastanza tempo da aver visto molte tentate volate, e altrettanti atterraggi traumatici: il tempo è sempre galantuomo. Vorrei comunque rispondere a Cangiano, quando parla di coerenza. Una dote che non è di tutti, e anche il centrodestra può contare su liste di persone oneste, competenti, che lavorino per il bene di Albenga, e soprattutto abbiano a cuore un argomento, che è stato anche il motivo della sfiducia dello scioglimento del consiglio. Ovvero, togliere dalle tasche del gestore privato dell’acquedotto almeno un milione di euro l’anno per metterle in quelle dei cittadini, salvaguardando i posti di lavoro storici e non quelli di campagna elettorale. Invece che fare tante polemiche tra loro, come due fratellini litigiosi, perché Cangiano non si confronta seriamente su questi argomenti, con proposte reali e non populiste?”, conclude Rosy Guarnieri.

2 Commenti

  1. Ma di che parla la signora? Vedo solo il tentativo di trascinare nella polemica una coalizione che da tempo lavora non curandosi del circo di destra. Caduta sul fuoco ora butta acqua per far dimenticare. Guardasse in casa sua che è meglio! Chi te l’ha fatto fare? Ecco appunto ce lo chiediamo in tanti visto che vorremmo un po’ di pace…

  2. L’unica favola è la velleità di tornare a amministrare la città da parte di persone che già troppi danni hanno fatto. Vero signora Guarnieri?

I commenti sono bloccati.