On. Vazio: “ufficio giudice di Pace ad Albenga non chiuderà”; Ciangherotti? “nei suo panni non #sareiaffattosereno”

(fp) – “Le notizie apparse sui quotidiani, che hanno creato giuste Franco Vazio 02preoccupazioni negli operatori e nei cittadini, devono essere commentate e spiegate”. Arrivano da parte dell’On. Franco Vazio le precisazioni sulla chiusura dell’ufficio giudice di Pace ad Albenga”

“Il Decreto che è stato pubblicato e di cui si discute – spiega Vazio – ha previsto alcuni correttivi urgenti afferenti la revisione delle circoscrizioni giudiziarie: come ovvio gli allegati, che riportano la chiusura di Albenga, salvo le correzioni apportate, sono quelli a suo tempo adottati. Peraltro il Ministero della Giustizia, alla luce delle richieste pervenute e del lavoro nel frattempo svolto anche nelle Commissioni, sta terminando l’esame dei casi che, come l’Ufficio Giudiziario di Albenga, hanno richiesto e documentato le ragioni per rimanere aperti”.

Tempi abbastanza brevi ed esito positivo, assicura il deputato ingauno: “Il Decreto che riguarderà tali Uffici Giudiziari sarà assunto entro il mese di aprile. Ne ero certo perché avevo personalmente seguito l’iter della pratica, ma per non dire cose imprecise oggi ho nuovamente verificato lo stato della richiesta relativa all’Ufficio Giudiziario di Albenga. Posso dire pertanto con certezza che la richiesta è stata esaminata ed accolta dal Ministero e quindi il tutto sarà recepito nel Decreto di prossima emanazione. La conclusione quindi sarà sicuramente positiva ed Albenga non chiuderà”.

In clima già preelettorale in vista delle amministrative di maggio, a soffiare oggi sul fuoco della polemica era stato in mattinata, inutile dirlo, l’ex assessore ai servizi sociali Eraldo Ciangherotti (FI), scagliatosi contro l’on. Vazio con una delle sue interminabili filippiche apparsa nei social network e in una sua pagina Facebook: «Dopo la chiusura del Tribunale, ora ci tolgono anche il Giudice di Pace: eccolo, il “valore aggiunto” di avere un parlamentare di Albenga», ha tuonato l’ex assessore della giunta Guarnieri.

«È il colmo. La sezione ingauna del PD vanta di avere un albenganese non solo eletto in Parlamento, ma persino nella CommissioneGiustizia alla Camera, ben stipendiato per difendere i nostri interessi. Un onorevole graziato dal premio di maggioranza che, circa un anno fa, all’indomani del suo ingresso a Montecitorio, si impegnò per chiedere di rivedere la riforma giudiziaria varata dal precedente governo per salvare il tribunale di Albenga dalla chiusura, prevista per lo scorso settembre. “Vogliamo discuterne subito, perché non vogliamo arrivare ‘a babbo morto’”, disse il Parlamentare con il compito di provare a evitare la dismissione dell’ex pretura col conseguente trasferimento di fascicoli e processi a Savona».

«Bene», aggiunge Ciangherotti: «Oggi possiamo dire che Vazio, è lui stesso a dirlo, sia arrivato a babbo morto. Non solo non è riuscito a salvare il tribunale di Albenga, essendo da qualche mese tutto convogliato a Savona, ma soprattutto non è riuscito neppure a preservare il giudice di Pace che l’ex sindaco Guarnieri e la sua amministrazione erano riuscite a difendere con le unghie e con i denti, persino mettendo a disposizione personale comunale, quando erano al governo della città».

E anche su questo attacco, arriva la replica di Franco Vazio che rispedisce tutto al mittente: “Speculare politicamente su situazioni come questa, così come ha fatto Eraldo Ciangherotti, ci consegna la statura di coloro che pensano di rappresentare la collettività. Il giudizio su chi ha fatto o su chi si è limitato a cinguettare e parlare a vanvera, sarà come sempre dato a tempo debito dagli elettori. Non ho né fretta né timore per quel giorno, perché sono sicuro del lavoro svolto”.

“Aspetto invece con ansia il giorno in cui Eraldo Ciangherotti (mai eletto da alcuno e solo nominato assessore per grazia ricevuta) finalmente terminerà di parlare e si sottoporrà al giudizio degli elettori per illustrare il risultato del suo lavoro: un lavoro che mi pare abbia contribuito in modo decisivo a far naufragare l’Amministrazione Guarnieri / Nucera. Io nei suo panni non #sareiaffattosereno”, conclude ironicamente il deputato ingauno.

2 Commenti

  1. VAZIO SE DEVI FARE QUALCHE COSA PER ALBENGA MUOVITI PERCHE’ NON SARAI ONOREVOLE A LUNGO .PRIMA O POI QUANDO IL TUO PARTITO CI DARA’ IL PERMESSO SI ANDRA’ A VOTARE .

I commenti sono bloccati.