Elezioni Albenga, niente alleanze per UdC? “Da soli al voto con un nostro candidato di bandiera”

di Fabrizio Pinna – Anche l’Udc provinciale di Savona sta in queste comune_albenga_2_2010_DWN_1lavorando in vista delle prossime amministrative di maggio. Nessuna alleanza sembrerebbe in vista ad Albenga, dove “il partito dello scudocrociato è intenzionato ad andare da solo con un proprio candidato di bandiera”. Almeno questo è al momento lo scenario disegnato dal segretario provinciale dell’Udc di Savona, Roberto Pizzorno, di ritorno da Roma dopo la sua elezione nel Consiglio Nazionale del partito.

Evidentemente pesano ancora comportamenti “schizofrenici” come quelli di Gianni Pollio e Silvio Cangialosi, entrati e usciti ripetutamente dall’orbita UdC – dal 2011 in poi – durante la Giunta Guarnieri.

Ma sui nomi di lista e candidatura a sindaco, è ancora silenzio: segno forse che le trattative rimangono in realtà ancora aperte. Del resto – se si guardano i dati usciti dalle urne nelle ultime elezioni sia locali nelle amministrative ingaune del 2010 (3,12% con 426 voti) sia nazionali nel 2013 anche a livello provinciale (1,13 % con 10.565 voti) – ad Albenga una partecipazione in solitaria dell’UdC rischia di essere davvero solo di bandiera in senso stretto, in grado di raccogliere poche centinaia di preferenze.

Analoghe scelte comunque si profilano pure a Noli e Vezzi Portio, dove il segretario comunale Rosario Merenda sta già lavorando sulle liste da presentare, e a Orco Feglino. Scenari ancora da definire invece in altri centri che andranno alle amministrative: nei prossimi giorni Pizzorno insieme a una delegazione della segreteria provinciale incontrerà i candidati sindaci dei principali comuni del savonese interessati al voto fra cui Vado, Celle Ligure e Varazze.