Centrale di Vado/Quiliano, Quaranta (SEL): interrogazione parlamentare su Tirreno Power

Nei prossimi giorni Stefano Quaranta depositerà alla Camera Stefano Quaranta 01un’interrogazione al ministro dell’ambiente sulla Centrale a carbone Tirreno Power di Vado Ligure al centro dell’indagine da parte del procuratore capo di Savona Francantonio Granero.

Nell’interrogazione il deputato di Sel chiede al ministro se ha acquisito la perizia predisposta dalla Magistratura, se è a conoscenza nel dettaglio dei dati in essa contenuti e quali iniziative intenda assumere per rivedere l’autorizzazione di ampliamento della Centrale di Vado Ligure alla luce degli allarmanti dati sanitari emersi nella perizia della magistratura.

“Il Paese ha urgentemente bisogno di un nuovo Piano energetico nazionale, che punti sulle energie rinnovabili – dichiara Quaranta – il carbone ha dimostrato ancora una volta di essere l’opzione peggiore sia in termini di salute che di impatto ambientale. La situazione è particolarmente drammatica perché come per l’Ilva di Taranto anche a Vado la sfida è tenere insieme ambiente, salute e posti di lavoro”.

1 Commento

  1. Forse pensate che i cittadini hanno la memoria corta, ma i vostri rappresentanti in regione dov’erano quando in maggioranza hanno votato l’ampliamento della centrale con l’approvazione del mantenimento dei gruppi a carbone insieme al pd e all’udc e anche al consiglier edi rifondazione comunista?
    L’interrogazione dovreste farla a voi stessi che avete fatto approvare ai vostri consiglieri questa cosa.
    Un po’ di coerenza.

I commenti sono bloccati.