Epopea linea Genova-Ventimiglia, rimosso treno deragliato ad Andora: a marzo il ripristino della linea

di Fabrizio Pinna – Dopo 39 giorni di passione, finalmente completate Andora rimozione treno 24-2-2014oggi nel tardo pomeriggio – con il coordinamento di RFI – le operazioni per la rimozione dell’Intercity 660 deragliato lo scorso 17 gennaio nel tratto fra Andora e Cervo a causa di una frana, spezzando a ponente la linea Genova-Ventimiglia a causa dell’esistenza di un unico binario.

Dopo l’arrivo all’alba dell’imbarcazione e le manovre di ancoraggio, in mattinata – intorno alle 10 – sono iniziate le operazioni più difficili, con il riposizionamento sulle rotaie del locomotore attraverso le operazioni di supporto via mare delle grandi gru presenti sulla chiatta fornita da una ditta specializzata di Vernazza.

Un lavoro complesso durato oltre sei ore, seguito poi da analoghe operazioni per il posizionamento del vagone anch’esso deragliato. A quel punto, più agevoli le manovre che hanno consentito di trainare via il convoglio, liberando i binari.

Soddisfazione per il lavoro svolto è stata espressa dall’AD di Rete Ferroviaria Italiana Michele Mario Elia: “Abbiamo rispettato i tempi che ci eravamo dati grazie anche alla collaborazione di aziende come la Vernazza, delle Istituzioni e di tutto il personale RFI e Trenitalia che ha lavorato alla rimozione”.

Potranno quindi ora iniziare nei prossimi giorni i primi lavori per il ripristino della linea, la quale già entro metà marzo (è stata fatta la data di lunedì 10) dovrebbe essere riattivata a velocità ridotta, fino al completamento in sicurezza dei lavori che successivamente consentiranno la ripresa del traffico ferroviario regolare.

Per le annose e mai risolte carenze infrastrutturali, una situazione che comunque continuerà in questo tratto del ponente ligure a rimanere particolarmente vulnerabile e drammatica sino a quando investimenti adeguati non saranno in grado di risolvere i principali problemi dei collegamenti viari, sia sciogliendo i nodi (anche legali) per del raddoppio ferroviario sia completando la messa in sicurezza definitiva dell’Aurelia nel tratto fra Laigueglia e Andora.

“Abbiamo vissuto più di 30 giorni di isolamento anche perché abbiamo avuto la sfortuna di subire un’interruzione sull’Aurelia a Capo Mele a causa di un’altra frana. L’ennesima interruzione: sono 70 anni che ogni volta che piove frana a Capo Mele”, ha dichiarato oggi il sindaco di Andora, Franco Floris.

L’Aurelia dovrebbe essere riaperta questo sabato, se non interverranno ulteriori contrattempi. Ma in ogni caso, l’ennesima soluzione tampone perché ancora si attendono soluzioni definitive, di recente sollecitate ad Anas anche dalla Regione Liguria.