Albenga- Colpo di scena in casa del centro destra.

71037_62181154782_4841922_ndi Mary Caridi – Dopo settimane di stallo e di voci che si ricorrevano su  – primarie si, primarie no – in casa del centro destra parrebbe arrivata l’ora della chiarezza e delle decisioni. Riunione ieri sera con la presenza di  tutti i big del partito Forza Italia, guidata dal presidente della provincia Angelo Vaccarezza, e i vertici del partito ingauno.

Con la sola assenza degli ex partecipanti all’amministrazione Guarnieri, passati a  NCd, e la partecipazione di tutti gli ex consiglieri e ex assessori da Podio, Nucera, Ciangherotti, una lunga disamina della situazione politica, mutata dopo la caduta dell’ex sindaco Guarnieri, l’intesa sarebbe stata raggiunta. Il candidato prescelto per correre alle primarie è l’ex Vice sindaco di Albenga, oggi assessore in provincia, Roberto Scneck.

Quel Roberto Scneck che, ai ferri corti con la Rosy Guarnieri, se ne era andato via sbattendo la porta,  accusandola di aver creato un clima che dire velenoso era poco. Oggi Scneck correndo per le primarie di Forza Italia, restituisce al suo partito la possibilità di misurarsi, senza andare a traino del candidato leghista Guarnieri. Un’assunzione di responsabilità che però ha una controindicazione. Rosy Guarnieri accetterà, a queste condizioni, di misurarsi in primarie di coalizione con un candidato forte e unitario di Forza Italia?

Nel caso di vittoria di Scneck – difatti –  lei si troverebbe a dover lavorare per la vittoria di un candidato che detesta e in caso di vittoria a indossare panni a  parti invertite, lui sindaco lei  assessore. Ecco perché questo colpo di scena rimette in discussione anche le primarie che potrebbero a questo punto saltare. Le segreterie dei rispettivi partiti sono al lavoro per trovare un accordo e solo le prossime ore potranno dirci gli sviluppi della vicenda.

5 Commenti

  1. Quindi Snek candidato, Ghiglione candidato, Nucera candidato, Sasso candidato. Evvia il socialismo e la sua migliore espressione.

  2. Purtroppo penso che qualunque candidato si presenti nella coalizione di centrodestra sarà sconfitto in quanto ci vorrà del tempo per dimenticare i danni creati da un sindaco che, a detta di alcuni consiglieri dell’ex maggioranza, è stato il più arrogante e prepotente della storia di Albenga

  3. Ahahaha…a quanto hanno messo lo sbarramento? Con shreck forza Italia corre il rischio di non entrare nemmeno in consiglio comunale! Complimenti per la scelta del signore di Loano, ma “La regione val bene un’Albenga”!

  4. Se stavano cercando il modo per consegnare la città al PD ci sono riusciti, shrek è il candidato giusto per una disfatta!!!

I commenti sono bloccati.