Presentati oggi i risultati di bilancio 2023 di Coop Liguria

Nella foto: Roberto Pittalis, presidente Coop Liguria

Nonostante un’inflazione rimasta su livelli molto alti e addirittura cresciuta nel comparto alimentare, Coop Liguria nel 2023 ha confermato i risultati economici positivi raggiunti negli ultimi anni, “continuando a impegnarsi per tutelare il potere d’acquisto di Soci e clienti e per dare attuazione alla sua idea di convenienza a 360 gradi che riguarda tutti: soci, consumatori, lavoratori, produttori, territorio e società civile.”

Advertisements

In linea con la sua missione sociale, infatti, Coop Liguria anche nel 2023 è riuscita a offrire prezzi equi sui prodotti, che rispettano il lavoro di chi produce e garantiscono qualità e convenienza a chi acquista, e ha creato valore sul territorio, dando risalto alle imprese locali, sostenendo le scuole e aiutando decine di associazioni a realizzare i propri progetti nel campo della cultura, della tutela dell’ambiente, della solidarietà, dell’aggregazione.

Per contenere l’inflazione, anche nel 2023 Coop Liguria ha assorbito parte dei rincari richiesti dai produttori, riversandoli solo parzialmente sui prezzi di vendita. Inoltre ha incrementato l’attività promozionale e dal mese di ottobre ha aderito al trimestre anti-inflazione, ribassando il prezzo di 200 prodotti Coop e bloccando per tre mesi quello di altri 1.000 prodotti.

Advertisements

Queste azioni hanno generato complessivamente oltre 74 milioni di euro di risparmi per Soci e clienti.

Scendendo nell’analisi dei risultati economici del 2023, recentemente approvati dal CDA, Coop Liguria ha realizzato un fatturato complessivo di 854,2 milioni di euro (+2,53% rispetto al 2022) di cui il 96,6% è stato restituito alla collettività sotto forma di remunerazione del personale, acquisti di prodotti, beni e servizi, imposte, sostegni alla comunità.

Per quanto riguarda gli investimenti, anche nel 2023 sono proseguiti gli interventi tesi a migliorare le strutture e i servizi alla clientela: oltre 39 milioni di euro, interamente finanziati con risorse interne.

Per razionalizzare la rete di vendita e offrire un servizio più efficiente a Soci e clienti, sono stati inaugurati due nuovi supermercati a Genova Voltri e Genova Carignano. Il più importante intervento di ristrutturazione effettuato in corso d’anno ha riguardato il superstore Antonio Negro di Genova, che poi purtroppo è stato gravemente danneggiato dai fumi dell’incendio divampato a fine ottobre in un locale tecnico del centro commerciale. Grazie all’impegno di tutta la Cooperativa, il negozio è stato bonificato, ristrutturato e riallestito a tempo di record, riuscendo a riaprire già a fine gennaio 2024, senza prevedere alcun giorno di cassa integrazione per i suoi 60 lavoratori, smistati in altri negozi durante la chiusura.

Gli investimenti hanno riguardato anche il servizio di spesa online, disponibile in quasi tutti i principali Comuni della regione, con l’installazione di nuovi punti di consegna della spesa ordinata online Coop Drive e Coop Locker.

Coop Liguria ha continuato a lavorare per dare attuazione al Piano triennale di ammodernamento e sviluppo 2023-2025, che prevede un investimento complessivo di 100 milioni di euro.

Grazie alla politica di rigore ed efficienza che adotta da sempre, Coop Liguria ha mantenuto la gestione in attivo per il 38° anno negli ultimi 39, chiudendo il 2023 con un utile di 10,385 milioni di euro, in linea con quello del 2022. Il risultato consolidato di Gruppo è stato invece di 10,697 milioni di euro.

Il patrimonio netto di Coop Liguria è quindi salito a 779,191 milioni di euro (e a 793,266 milioni il patrimonio consolidato).

L’investimento sul personale si è confermato centrale per la Cooperativa, che nel 2023, prima impresa in Italia fra i grandi marchi della distribuzione, ha conseguito la certificazione UNI/PdR 125:2022 per la parità di genere. In corso d’anno sono stati rinnovati i due Accordi Integrativi Aziendali, che garantiscono al personale tutele aggiuntive e una quota di retribuzione variabile legata ai risultati.

A fine 2023, gli occupati medi annui del Gruppo Coop Liguria erano 2.736, compresi 70 under 30 assunti in corso d’anno come apprendisti. Ai lavoratori sono stati corrisposti 1,2 milioni di euro di retribuzione aggiuntiva legata ai risultati raggiunti l’anno precedente e sono state erogate più di 80.000 ore di formazione. A giugno, Coop Liguria si è aggiudicata il Premio Eccellenza Formazione,per l’attività che nel 2022 aveva coinvolto tutti i lavoratori dell’Ipercoop Centroluna di Sarzana nel suo trentennale.

Per quanto riguarda le politiche di sostenibilità, Coop Liguria ha continuato a impegnarsi per ridurre l’impatto ambientaledelle proprie sedi, per riciclare i rifiuti, contenere gli sprechi e per sensibilizzare Soci e clienti ad adottare comportamenti responsabili. Nel 2023, è proseguita l’installazione di pannelli fotovoltaici, con due nuovi impianti realizzati all’Ipercoop di Carasco e presso il supermercato di via del Mirto. Ulteriori impianti sono già in costruzione all’Ipercoop di Genova e a Chiavari.

Per ciò che riguarda i Soci di Coop Liguria, a fine 2023 erano 401.692 di cui 85.719 Soci Prestatori.

Questo significa che un ligure su quattro condivide i valori Coop, ne segue le attività e per questo ottiene una serie di vantaggi: sconti dedicati, convenzioni, interessi sui depositi del Prestito Sociale.

Gli sconti esclusivi riservati ai Soci nel 2023 sono stati pari a 24,7 milioni di euro (in crescita del 25% sul 2022), ma l’ammontare complessivo dei vantaggi per i Soci ha superato i 69 milioni di euro (contando anche gli sconti per tutti usufruiti dai Soci e il valore dei punti spesa).

La raccolta del Prestito Sociale di Coop Liguria, a fine 2023, era pari a 552,7 milioni di euro mentre sono stati oltre 2,9 milioni di euro gli interessi lordi riconosciuti ai Soci sui depositi.

Sempre a tutela dei Soci, Coop Liguria mantiene il rapporto prestito/patrimonio molto inferiore a 1: (793 milioni di patrimonio consolidato contro 552 milioni di euro di Prestito Sociale).

Anche nel 2023 Coop Liguria ha confermato l’impegno per la valorizzazione dei prodotti locali, collaborando con 130 imprese del territorio, che hanno beneficiato di acquisti da parte del sistema Coop per una cifra superiore a 142 milioni di euro. Questa importante relazione di Coop Liguria con le imprese locali è sfociata nella seconda edizione dell’Expo dei produttori liguri, organizzato a ottobre presso Mercato Corso Sardegna con la partecipazione di 60 produttori e più di 100.000 visitatori.

Sul piano dell’impegno sociale, Coop Liguria lavora da sempre “con” e “per” il territorio, realizzando progetti sulla cultura, la salvaguardia della memoria, la solidarietà e per le nuove generazioni. Inoltre, propone attività per il tempo libero, la socializzazione el’educazione dei giovani a un consumo più critico e consapevole.

Lo fa lavorando in rete con decine di associazioni locali, secondo la logica del “fare insieme”, e grazie al supporto di circa 300 Soci volontari.

  • Le attività aggregative e per il tempo libero

Con i programmi “Corsi & Percorsi”, “Coop Incontri” e “Camminiamo Insieme”, Coop Liguria propone a Soci e cittadini attività aggregative e di socializzazione all’insegna della cultura e della riscoperta del territorio. Le iniziative proposte nel 2023 hanno fatto registrare complessivamente 30.300 partecipazioni. In corso d’anno, il programma culturale “Coop Incontri”, nato nel 1993, ha tagliato il traguardo dei 30 anni di attività.

  • Il rapporto con la scuola

Nel 2023, le attività didattiche Saperecoop rivolte alle scuole hanno coinvolto più di 16.000 ragazzi, che hanno lavorato sulla corretta alimentazione, la tutela dell’ambiente e la cittadinanza attiva. Tra i progetti speciali realizzati in corso d’anno, i più importanti sono “I viaggi del cibo”, promosso in collaborazione con Genova World per approfondire la provenienza degli alimenti; e “Climax”, che ha coinvolto 120 studenti di 7 scuole secondarie nella realizzazione di cortometraggi sul tema del cambiamento climatico.

  • La solidarietà e la lotta alla povertà

Con il progetto “Buon Fine”, Coop Liguria dona al volontariato i prodotti “non idonei” dei punti vendita: nel 2023 sono state donate 181 tonnellatedi merci per un valore di 1,2 milioni di euro.

Con le associazioni del territorio Coop Liguria organizza anche le raccolte solidali “Dona la spesa” e “Spesa sospesa”, che coinvolgono Soci e clienti. Nel 2023 le donazioni complessive hanno superato le 108 tonnellate di merci.

In occasione del voto sul bilancio del 2023, Coop Liguria ha donato 70.000 euro (pari a 14.000 pasti) a 69 associazioni di volontariato che si prendono cura delle famiglie in difficoltà, tramite la formula “un voto, un pasto”, che sarà riproposta anche quest’anno.

IL VOTO SUL BILANCIO. Come previsto dallo Statuto Sociale, i Soci di Coop Liguria sono chiamati ad approvare il bilancio 2023 della Cooperativa e a esprimersi sugli altri due punti all’ordine del giorno (ratifica nomina due Consiglieri di Amministrazione e Aggiornamento e modifiche al “Regolamento per la nomina del Consiglio di Amministrazione”) nel corso delle assemblee, che anche quest’anno si terranno in modalità mista: i Soci potranno votare il bilancio sia al Punto Soci di tutti i supermercati e gli ipermercati di Coop Liguria, dal 25 maggio all’1 giugno, sia partecipando a una delle 11 assemblee separate in presenza che si svolgeranno in varie località della Liguria dal 6 al 12 giugno.

L’Assemblea Generale si svolgerà il 21 giugno, ai Magazzini del Cotone di Genova.

Per il quinto anno consecutivo, Coop Liguria collegherà il voto sul bilancio alla solidarietà, donando un pasto per ogni voto espresso dai Soci.