Ceriale ottiene la Bandiera Blu 2024: risorse per il ripascimento spiagge e manutenzione dei moli

Nella foto: consegnata a Ceriale la Bandiera Blu 2024

Ceriale si aggiudica ancora la Bandiera Blu, l’importante vessillo per la qualità delle spiagge, delle acque di balneazione e di tutti i servizi offerti dai lidi privati e comunali del litorale cerialese. E’ il nono anno consecutivo!

La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale assegnato alle località turistiche balneari che soddisfano criteri di qualità relativi alla pulizia delle spiagge, delle acque di balneazione e ai servizi offerti. Istituito nel 1987 dall’organizzazione non governativa e no profit Fee (Foundation for Environmental Education), il programma “Bandiera Blu” è condotto in 76 nazioni in tutto il mondo con l’obiettivo di promuovere nei Comuni costieri e lacustri una gestione sostenibile del territorio prestando particolare cura per l’ambiente.

A ricevere il vessillo nella tradizionale cerimonia a Roma il vice sindaco e assessore comunale al demanio Luigi Giordano e il consigliere comunale Marcello Stefanì.

Advertisements

Ma non solo: grazie al contributo regionale per la tutela della costa, pari a 50mila euro, ottenuto dall’amministrazione comunale, nei prossimi giorni sono previsti interventi di grigliatura della sabbia e ripascimento per i tratti balneari cerialesi, oltre alla stessa manutenzione dei moli cittadini in vista dell’estate.

“Un altro bel segnale in vista della stagione turistica nonostante le incertezze che, purtroppo, pesano ancora sulla categoria dei balneari – afferma il sindaco di Ceriale Marinella Fasano -. Un riconoscimento agli operatori per aver saputo innovare la loro offerta, all’insegna dell’ambiente, dell’inclusione e della qualità dei servizi”.

“Siamo davvero felici di aver ricevuto anche quest’anno un riconoscimento così importante e premiale per le località balneari come Ceriale” sottolineano il vice sindaco e assessore Luigi Giordano e il consigliere comunale Marcello Stefanì.

“Anche per questo, con il nuovo contributo regionale andremo a migliorare ancora il nostro litorale, dalle fondamentali opere di ripascimento, fino alla grigliatura della sabbia nelle spiagge libere, oltre all’attenzione per i moli della passeggiata cerialese”.

“Auspichiamo che i fondi siano in arrivo per iniziare i lavori nel mese di maggio e concluderli entro i primi giorni di giugno. Si tratta di interventi che andranno ulteriormente a qualificare le nostre spiagge per l’inizio della stagione estiva, così come la nostra offerta balneare-turistica” concludono Giordano e Stefanì.