A Loano torna l’International Fight Show, il gran galà degli sport da combattimento

Sabato 9 dicembre al PalaGarassini di Loano si terrà la 16^ edizione dell’International Fight Show – Memorial Mimmo Polizzano, prestigioso galà di sport da combattimento organizzato dall’Asd Team Perlungher sotto l’egida del Centro Sportivo Educativo Nazionale e con il patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano che anche quest’anno vedrà tanti atleti italiani ed internazionali confrontarsi nelle arti di K1, Muay Thai e pugilato.


Trova il regalo perfetto in Amazon
Regali! Tante idee e tante promozioni

Dopo tre anni, dunque, il palazzetto dello sport loanese tornerà ad essere la cornice dell’evento ligure più atteso nell’ambito degli sport da combattimento. Un evento internazionale con un programma di grande richiamo per gli appassionati che affolleranno le tribune: un sapiente mix di atleti, di fama nazionale e internazionale, nonché belle speranze e fighters in crescita nel movimento sportivo ligure.

Quest’anno l’organizzazione ha deciso di “far tirare” quanti più atleti liguri possibile e perciò sul ring saliranno combattenti delle più importanti scuole di sport da combattimento della nostra regione. Ma non mancheranno gli sfidanti provenienti da Sicilia, Basso Piemonte, Lombardia, Toscana e Umbria. Tra i combattenti in gara si segnala la presenza degli “atleti di casa” Paolo Rovelli e Matteo Alberighi, entrambi portabandiera del Team Perlungher pronti a regalare forti emozioni all’affezionato pubblico che verrà numeroso a sostenerli ed incitarli.

Si comincerà alle 9.30 con gli incontri delle categorie Kids, seguiti da quelli degli Amatori Light, ovvero a contatto leggero.

Alle 18.30 prenderanno il via gli incontri della Pre-card dei dilettanti a contatto pieno, che prevede la possibilità del KO. Negli incontri di PreCard si affronteranno per K1: Alessandro Cizmic (Team Momo di Genova) contro un avversario ancora da designare; Danilo Bontempo (Fratelli Emanuele di Ventimiglia) contro Salvatore Cotugno (Accademia Sicilia-Team Buda di Messina); Gaia Amantini (Sanpayak Gym Cangelosi di Genova) contro Maria Luisa Cute (Accademia Sicilia-Team Buda di Messina); Cesare Raimondo (Team Olimpia di Albenga) contro Matteo Fichera (Kickboxing Savate Savona). Nel pugilato, invece, si confronteranno i giovani Pietro Vairo (Area Bastarda di Rapallo) e Manuel Passalacqua (Team Bond di Novi Ligure).

Alle 20 prenderanno il via gli incontri della Fight Card che vedranno affrontarsi:per il Muay Thai Light Noah De Silvestro (figlio del maestro genovese Massimo del Team Momo che, nonostante la giovane età, può vantare un curriculum atletico di tutto rispetto) contro il belga Jordan Delmeuelle; nel K1 Sasha Mosso (Fighter’s Temple) contro Samuele Orru (Team Olimpia di Albenga); per il Muay Thai/K1 Gabriel Buda (Accademia Sicilia-Team Buda) contro il francese Rubio Mehmdi (Kime Kombad Nice di Nizza); per il Chausse Fight Mattia Fornaro (Kombat Team Alassio) contro Pape Cherif Ba (Body and Dream di Genova); per il Muay Thai Matteo Alberighi (Team Perlungher di Savona) contro Gabriele Napoli (Fighter’s Temple di Savona).

Durante la serata si affronteranno ancora: per il Muay Thai Davide Giachero (Fighter’s Temple di Savona) contro Francesco Demartins (Team Momo di Genova); per il K1 Stefano Peis (Fighter’s Temple di Savona) contro Fabio Zeccola (Mazzurri di Domodossola) e Davide Cavarra (Team Narayan) e Chakir Anouar (Il Tempio dello Sport di Milano); per il pugilato Chiara Vincis (kickboxer della Kickboxing Savate Savona pluricampionessa negli sport da combattimento nonché campionessa mondiale ISKA dei pesi piuma Freestyle) contro Alexandra Gaburel (Area Bastarda di Rapallo); per il K1 Daniel Grassi (Body and Dream di Genova) contro Giacomo Chiarolini (Sanpayak Gym Cangelosi di Genova) e Paolo Rovelli (Team Perlungher di Pietra Ligure) contro un avversario ancora da designare.

Il clou della serata sarà un entusiasmante torneo di K1. I fighters, provenienti da quattro nazioni (Italia, Egitto, Romania e Marocco) si sfideranno a colpi di ginocchiate saltate, calci e pugni. Sul ring saliranno l’italiano Gianluca Pozzoli (Sanpayak Gym Cangialosi di Genova), l’egiziano Taha El Makarem (Il Tempio dello Sport di Milano), il rumeno Sebastian Vasilovic (Team Jakini di Firenze) e il marocchino Ilyas Karim (Team Driss di Perugia), che si sfideranno in due semifinali e una finale ciascuno, per un totale di due incontri a testa durante tutta la serata.

Conducono Paolo Martucci ed Elisa Mazzucchelli (la “Miss Donna e motori” della trasmissione “Avanti un altro” di Paolo Bonolis), entrambi appassionati di sport con una importante carriera come presentatori e non solo.

Durante la serata verrà consegnato il “Premio Cico Zerbini”, dedicato alla memoria di Gianmario “Cico” Zerbini, scomparso nel 2019 all’età di 48 anni. Combattente di livello assoluto, aveva vinto per tre volte il titolo di Campione del mondo di kickboxe.

Per informazioni e prevendite è possibile contattare il numero 320.6335097.



AGENDE E CALENDARI -50% in IBS