L’Ordine dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche della riabilitazione e della prevenzione incontra gli studenti universitari

Venerdì 3 novembre si è tenuto a Genova il primo incontro tra l’Ordine delle professioni sanitarie tecniche della riabilitazione e della prevenzione (TSRM e PSTRP) di Genova, Imperia e Savona e gli studenti universitari prossimi alla laurea nelle specialità afferenti agli albi delle professioni sanitarie. L’iniziativa, promossa dal Consiglio direttivo dell’Ordine TSRM e PSTRP – a cui afferiscono 18 professioni sanitarie su 31 riconosciute dallo Stato italiano – ha coinvolto più di 150 studenti iscritti all’Università di Genova, che si apprestano a intraprendere la loro carriera professionale.


Trova il regalo perfetto in Amazon
Nuovo anno, nuovi regali! Tante idee e tante promozioni

L’intento dell’Ordine è di guidare i laureandi nel loro ingresso nel mondo del lavoro, informandoli e sensibilizzandoli sui doveri, le prerogative, la missione e l’organizzazione dell’Ordine stesso e delle sue articolazioni di governo, come le Commissioni di albo di ciascuna professione.

«È fondamentale che i giovani professionisti si sentano accompagnati e supportati nel passaggio dalla fase di studio a quella lavorativa. Vogliamo essere un punto di riferimento per loro, fornendo supporto e informazioni chiare sui doveri professionali – commenta il Presidente dell’Ordine Antonio Cerchiaro, che continua -. Il nostro obiettivo è quello di accompagnare nella crescita i professionisti sanitari con consapevolezza e competenza, pronti ad affrontare le sfide del mondo del lavoro e a contribuire attivamente alla tutela della salute pubblica».

All’incontro hanno preso parte numerose istituzioni nazionali e locali, tra cui Teresa Calandra, Presidente della Federazione nazionale degli Ordini TSRM e PSTRP (FNO TSRM e PSTRP), Angelo Gratarola, Assessore alla sanità della Regione Liguria, Matteo Rosso, Deputato della Camera, Stefano Balleari, Consigliere regionale ligure, Giacomo Borgonovo, Vicepreside della Facoltà di medicina dell’Università degli studi di Genova, Marco Damonte Prioli, Direttore generale dell’ospedale San Martino e Silvia Scelsi, Direttore del dipartimento delle professioni sanitarie all’Ospedale G. Gaslini di Genova.

Gli studenti hanno avuto l’opportunità di interagire direttamente con i consiglieri e i consulenti dell’Ordine, ottenendo informazioni preziose per orientarsi nel mondo della professione.

Infatti durante l’incontro sono stati affrontati diversi temi di interesse per i futuri professionisti, tra cui la responsabilità professionale, la lotta all’abusivismo e sono state fornite indicazioni pratiche come l’apertura della partita IVA, il regime fiscale più adatto e l’obbligo di formazione ECM post-laurea.

Inoltre, la giornata è stata l’occasione per parlare del processo in atto in seno alla FNO TSRM e PSTRP circa la revisione dei Codici deontologici delle professioni sanitarie, a essa afferenti, che rappresentano un riferimento normativo fondamentale, così come la revisione dei profili professionali in collaborazione con le Commissioni di albo nazionali di tutte le professioni.

L’incontro è stato un’occasione di confronto e crescita per gli studenti, che hanno potuto avvicinarsi alla realtà lavorativa e ordinistica, ricevendo supporto nell’affrontare le sfide della propria professione, come l’iscrizione all’albo, la stipula della polizza RC professionale e altri adempimenti necessari per l’esercizio della professione.

«Siamo fiduciosi che questa iniziativa abbia fornito agli studenti le informazioni e le risorse necessarie per intraprendere il loro percorso professionale con sicurezza e determinazione», conclude il presidente dell’Ordine Cerchiaro.