Nidi d’Infanzia di Albenga: restyling e inizio di un nuovo anno scolastico

Stanno terminando ad Albenga i lavori di adeguamento della scuola Carenda adibita, per l’anno scolastico 2023/24, a Nido d’Infanzia per la necessità di eseguire gli interventi di completo restyling all’asilo Roberto di Ferro che si concluderanno il prossimo anno.

Afferma il sindaco Riccardo Tomatis: “Fin dall’inizio del nostro mandato abbiamo riposto particolare attenzione al tema dell’edilizia scolastica. Oltre a interventi di ordinaria e straordinaria manutenzione, abbiamo investito risorse e ottenuto finanziamenti per l’adeguamento sismico e antincendio degli edifici scolastici del territorio, per l’efficientamento energetico ed anche per il loro miglioramento funzionale.

La scelta di effettuare un completo restyling del Nido Roberto di Ferro va in questa direzione. L’Amministrazione, ritenendo al contempo indispensabile continuare a garantire il servizio, ha deciso inoltre di investire su un immobile comunale, l’ex scuola Carenda, adeguandola per accogliere nella maniera ottimale i bambini più piccoli. Questo intervento, in ottica futura – quando sarà completato il Nido Roberto di Ferro -, ci permetterà di avere nuovi spazi e più posti disponibili per i bambini”.

Advertisements

Affermano l’assessore Marta Gaia e l’assessore Silvia Pelosi: “Affermano l’assessore Marta Gaia e l’assessore Silvia Pelosi: “Il nido d’Infanzia Roberto di Ferro necessitava di importanti interventi strutturali, ma riusciremo anche a rinnovare gli interni modificando gli spazi per dare ai bambini ambienti di gioco più idonei, belli e sicuri. Per quest’anno scolastico il servizio sarà spostato alle scuole Carenda, dove sono stati eseguiti interventi che hanno permesso di adeguare l’immobile alle esigenze dei più piccoli. L’intenzione dell’Amministrazione è stata quella di permettere all’ultima classe 5° elementare che era presente alle scuole Carenda di finire l’anno scolastico, per poi investire su questo immobile comunale ed adeguarlo per le esigenze del Nido. L’asilo Carenda aprirà le sue porte lunedì 18 settembre, per questo era fondamentale eseguire i lavori nel periodo estivo per permettere di garantire questo importante servizio alle famiglie. Ringraziamo gli uffici e le ditte che hanno eseguito rapidamente tutti gli interventi”.

Entrando nello specifico dei due interventi:

CARENDA. Per poter utilizzare l’immobile come asilo nido e poter quindi ospitare bambini di età differente rispetto alla precedente destinazione d’uso, è stato necessario finanziare alcuni interventi di adeguamento. In particolare l’intervento eseguito dalla ditta Edilneri, ha visto la sistemazione delle aree esterne (parcheggio e camminamento per trasporto pasti) e delle aree interne con il rifacimento completo del “blocco” servizi igienici, adeguando gli spazi con particolare attenzione alle funzioni necessarie di asilo nido, interventi di adeguamento dell’impianto termico e posizionamento di una nuova pavimentazione in gomma, tinteggiatura delle pareti, sostituzione porte interne, realizzazione di uscita di sicurezza e nuova rampa esterna in acciaio.

ASILO NIDO ROBERTO DI FERRO. Sono iniziati i lavori, dell’ammontare di 980 mila euro finanziati attraverso i fondi PNRR. Gli interventi prevedono l’efficientamento energetico dell’edificio grazie alla realizzazione di un cappotto termico, l’installazione dei pannelli solari, la sostituzione di pavimentazione e serramenti, l’abbattimento delle barriere architettoniche oltre all’adeguamento sismico e antincendio.