A “Note tra gli ulivi” concerto dei Two for the road e Premio Regione Liguria alla musica indipendente

Nel pittoresco Borgo di Rollo ad Andora, terzo appuntamento della XIV edizione della rassegna musicale “Note tra gli ulivi”. Denominata “Guitar Edition”, quest’anno la rassegna  ha come filo conduttore la chitarra in tutte le sue espressioni. La rassegna, patrocinata dalla Presidenza della Regione Liguria, si pone come uno degli appuntamenti più attesi dato che ormai è un classico per gli appassionati della musica di qualità.

La serata ospita ’“Two for the Road”, ovvero Caludio Bellato alla chitarra accompagnato da Leo Saracino alle percussioni, Bellato, allievo di Franco Mussida (PFM), con un lungo curriculum di cantante e chitarrista rock, blues e jazz, èArtista eclettico, compositore e fumettista. Un vero virtuoso strumentale come se ne incontrano raramente: brani tratti dal suo cd “Guitar tales” hanno vinto due edizioni del concorso mensile indetto dalla rivista “Chitarre”, riferimento principale per gli appassionati di settore. Saracino è un percussionista con una lunga carriera alle spalle ricca di collaborazioni nazionali ed internazionali, sia concertistiche che discografiche; docente di percussioni, ha orientato la sua musicalità sulla musica improvvisata e la composizione istantanea.

Rudy Cervetto, direttore artistico della manifestazione, presidente del Lousiana Jazz Club di Genova che con l’associazione Antico Borgo di Rollo collabora all’organizzazione, parla così della serata: “Bellato propone al pubblico di Rollo uno spettacolo davvero singolare, direi unico per virtuosismo, dove con l’ausilio di varie chitarre, accompagna lo spettatore in un viaggio musicale assolutamente coinvolgente, dal Delta Blues alla sperimentazione, passando dalla musica caraibica, il ragtime, il jazz e molte altre forme espressive che mostrano le infinite potenzialità della chitarra, impareggiabilmente supportato dai ritmi travolgenti di Saracino alle percussioni.”

Advertisements

Una serata che non mancherà di soddisfare il pubblico più esigente nel Borgo di Rollo, l’antico nucleo sul promontorio che divide Andora da Cervo, noto per la sua impareggiabile vista. Un’ambientazione unica, circondata dagli ulivi, un’occasione non solo artistica ma anche di riscoperta gastronomica: l’area ristoro permette infatti di conoscere una selezione di piatti tipici della tradizione ligure cucinati con ingredienti locali.

La serata è ad ingresso libero, con apertura dell’area ristoro dalle 19.30 e concerto alle 21.30.

Anche quest’anno la rassegna ha premiato la musica indipendente. Nella serata del 5 agosto, il Sindaco di Andora, Mauro Demichelis, ha consegnato il Premio della Presidenza della Regione Liguria. Dopo Paolo Bonfanti, Rudy Rotta, Claudio Capurro, Carlo Aonzo, Dado Moroni, Tommaso Perazzo, questa volta la Giuria lo ha assegnato a Lorenzo Piccone: vero virtuoso degli strumenti a corde, oltre a suonare chitarra acustica ed elettrica, lap steel, bouzouki, mandolino, ukulele, dobro, armonica, Piccone è anche autore dei suoi brani, registra i suoi dischi a Nashville, centro della discografia statunitense, e tiene concerti in Europa, Nord America, Australia. Data la sua abilità con gli strumenti orientali, nel 2019 è stato chiamato a Teheran ad esibirsi con un gruppo di musicisti persiani, eseguendo sue canzoni e musica classica persiana,