Mare Sicuro 2023: la tutela alla balneazione e la sicurezza della navigazione è fondamentale

Guardia costiera

Continuano senza interruzione i controlli degli uomini e delle donne della Guardia Costiera del Circondario Marittimo di Loano/Albenga, che nell’ultima settimana sono stati impegnati a garantire il rispetto dell’Ordinanza di sicurezza Balneare n. 07/2018 dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Loano/Albenga sia con l’impiego di pattuglie mare/terra.

Advertisements

Nell’ambito dell’Operazione “Mare Sicuro” in particolare, nell’ultima settimana durante i regolari controlli sono state accertate e contestate sanzioni per oltre 15 (quindici) mila euro per violazioni all’ordinanza di sicurezza balneare elevate nei confronti di gestori di strutture balneari, 4 violazioni ad unità da diporto per navigazione in zone riservate alla balneazione, due sanzioni amministrative ad imbarcazione da diporto utilizzata per attività abusiva di noleggio occasionale, con un numero di passeggeri superiore rispetto a quello previsto dal certificato di sicurezza. Inoltre sono stati eseguiti controlli sulla filiera della pesca a tutela del consumatore finale accertando una violazione per mancanza della prevista documentazione idonea ad attestare la tracciabilità e lecita provenienza del prodotto ittico rinvenuto all’interno di celle frigo di un’attività ristorativa sita nel Loanese, opportunamente posto sotto sequestro dai militari della Guardia Costiera.

Questo è il messaggio degli uomini e delle donne della Guardia Costiera, “sicurezza” e “tutela delle acque riservate alla balneazione e all’ambiente marino” con controlli e verifiche che seguiranno senza tregua per l’intera stagione balneare.

Advertisements