Guardia Costiera impegnata a garanzia della sicurezza della navigazione

Nell’ambito della manifestazione sportiva denominata “Dritti all’isola” svoltasi il decorso 28 maggio nelle acque antistanti il Comune di Albenga – evento autorizzato dal Comune di Albenga svoltosi in un ambiente di totale sicurezza in una zona interdetta alla navigazione dall’ordinanza emanata dal Capo del Circondario Marittimo di Loano/Albenga che ha disposto inoltre l’intervento di assistenza e di polizia marittima del Battello Guardia Costiera “Bravo 38” dell’Ufficio Locale Marittimo di Alassio.

Quest’ultimo, in sinergia con le moto d’acqua della Polizia di Stato PS 1404 – PS 1406 anch’esse presenti per assicurare e garantire la catena di sicurezza che delimitava l’area di gara, hanno intercettato alle 11:00 un’imbarcazione da diporto di circa 21 metri che in planata percorreva il tratto di costa entro il quale la velocità consentita è di 10 nodi dirigendo verso il campo di gara interdetto alla navigazione. Immediatamente il Battello Guardia Costiera e le due moto d’acqua hanno intercettato l’unità disponendo di allontanarsi dalla zona e successivamente hanno effettuato un controllo ai documenti di bordo.

All’unità è stato elevato processo verbale in violazione all’Ordinanza del Capo del Compartimento Marittimo di Savona n. 95/2020 che all’art. 6 vieta a tutte le unità di superare la velocità di 10 nodi entro 1000 metri dalla costa ed è stato inoltre elevato un processo verbale per la mancanza di documenti a bordo per un totale di 589,00 euro. L’attività volta alla tutela della sicurezza della navigazione e della salvaguardia della vita umana in mare prosegue incensante anche in previsione dell’inizio dell’operazione “Mare Sicuro 2023”

Advertisements