Festa dei Corpi Santi, domenica celebrazione nella Cattedrale di San Michele Arcangelo

Grand Organo Serassi in Cattedrale San Michele ad Albenga - effe

Domenica 23 aprile ricorre la solennità dei Corpi Santi, celebrata da più di tre secoli come festa del Comune e della Città.

Advertisements

Nel 1646 Pier Francesco Costa Vescovo di Albenga donava alla Città i Corpi di S. Pietro Martire e di Santa Faustina Martire, ritrovati negli scavi di un’antica chiesa di Cagliari dove erano sepolti i primi cristiani.

I Consoli e i Consiglieri della città accettavano la donazione e prendevano ufficialmente possesso delle reliquie, decretando che fossero ogni anno portate solennemente in processione, a protezione della Città e del Comune.

Advertisements

Negli anni successivi la festa veniva sempre deliberata dal Consiglio Comunale e celebrata con il suono del campanone del Comune e con funzioni di particolare solennità.

Vengono portate in processione le ossa di San Calocero, il soldato romano cristiano che secondo una viva ed antica tradizione fu martirizzato in Albenga presso la vecchia foce del Centa. Anche San Calocero è, fin dai tempi più remoti, uno dei Santi protettori della Città.

Il Comune vuole ricordare ai cittadini la festa dei Corpi Santi che nel suo significato civile e religioso costituisce una secolare tradizione della Città attraverso una celebrazione nella Cattedrale di San Michele Arcangelo.

ORE 10,30: S. Messa solenne e a seguire Processione in onore dei Santi Martiri con l’accompagnamento del Corpo Bandistico “Giuseppe Verdi”.